Università: le facoltà dove si trova più lavoro e si guadagna bene

La laurea in Scienze della difesa e della sicurezza permette ai neolaureati di trovare lavoro dopo tre anni nel 96 per cento dei casi.

di , pubblicato il
La laurea in Scienze della difesa e della sicurezza permette ai neolaureati di trovare lavoro dopo tre anni nel 96 per cento dei casi.

Decine di migliaia di maturandi in Italia stanno aspettando l’esito della prova orale per dare l’addio alla vecchia scuola ed entrare nella dimensione più ovattata dell’Università. Per molti studenti il dado è ormai tratto (come diceva qualcuno), per altri invece la scelta non è ancora stata presa. La domanda da un milione di dollari è la seguente: quale corso di laurea seguire per trovare lavoro e guadagnare uno stipendio più che dignitoso? Come vedremo a breve, spesso e volentieri seguire la propria passione potrebbe essere controproducente per alcuni, al contrario di altri che invece potrebbero trovare quanto prima il lavoro dei loro sogni.

Laurea in Scienze della difesa e della sicurezza

La laurea in Scienze della difesa e della sicurezza permette ai neolaureati di trovare lavoro dopo tre anni nel 96 per cento dei casi. Ciò significa che su 10 studenti che conseguono la laurea in questa disciplina, più di 9 trovano lavoro dopo tre anni. Da sottolineare anche l’importo dello stipendio percepito mensilmente, pari a 1.900 euro al mese. Si tratta di un indirizzo prevalentemente di nicchia, dal momento che secondo gli ultimi dati hanno conseguito la laurea nel corso dell’anno 2017 un totale di 317 studenti.

Laurea in Sicurezza informatica

Anno dopo anno, la questione della sicurezza informatica è divenuta di vitale importanza nella vita di tutti i giorni, sia per i semplici cittadini che (soprattutto) per le aziende. Non deve stupire, dunque, che il 100 per cento dei neolaureati ha trovato lavoro a distanza di tre anni dall’aver conseguito la laurea e che, soprattutto, l’80 per cento di loro può vantare oggi un contratto a tempo indeterminato. Più che discreta la retribuzione mensile, che raggiunge in media i 1.800 euro.

Laurea in Ingegneria dell’automazione

Sul gradino più basso del podio troviamo i neolaureati in Ingegneria dell’automazione. Anche in questo caso, il 96 per cento degli studenti riesce a trovare lavoro dopo 3 anni la discussione della tesi. Non solo, così come per i colleghi laureati in Sicurezza informatica, gli ingegneri che hanno scelto il settore dell’automazione vengono assunti con un contratto a tempo indeterminato nell’80 per cento dei casi. Ragguardevole anche lo stipendio, con una paga mensile media pari a 1.700 euro.

Leggi anche: Classifica migliori Università 2019 secondo il Qs World University Rankings

Argomenti: ,