Record delle relazioni nate su internet: ecco quanto valgono le app di incontri online

Le app di dating online, i siti di incontri e appuntamenti generano un fatturato da miliardi di dollari. Un settore che non conosce crisi (tanto per rimanere a tema San Valentino).

di Chiara Lanari, pubblicato il
Le app di dating online, i siti di incontri e appuntamenti generano un fatturato da miliardi di dollari. Un settore che non conosce crisi (tanto per rimanere a tema San Valentino).

Nella giornata di San Valentino parlare di siti di appuntamenti online viene quasi naturale. Le app di dating online hanno visto una crescita esponenziale negli ultimi anni, tutto a causa del cambiamento della società sempre più improntata verso Facebook, Instagram e i numerosi social che spingono a vivere la vita virtuale per più tempo. In tutto ciò anche i vari Badoo e Tinder vanno di pari passo con i social classici, con la differenza che in quei siti ci si iscrive chi è alla ricerca dell’anima gemella o chi semplicemente vuole sentirsi meno solo. D’altro canto, un recente studio svolto dai ricercatori dell’Università di Vienna e dell’Essex, aveva messo in luce che i matrimoni tra persone che si sono conosciute online tendono a finire meno frequentemente. Questo accade perché individui appartenenti ad etnie o classi sociali diverse riescono online a rapportarsi meglio rispetto alle possibilità date dalla vita “reale”.  

Un giro d’affari di miliardi di dollari

Fatta questa premessa possiamo affermare che secondo un sondaggio di Statistica, una percentuale vicina al 30% di utenti tra 19 e 29 anni utilizza siti o app di appuntamenti, un altro 31% conferma di averli utilizzati in passato come riporta anche Il Sole 24 ore. Il sondaggio si riferisce a utenti americani ma anche per l’Europa i dati non sono diversi. Secondo uno studio di Center for economics and business research per Meeting, le app e i siti d’incontro o appuntamenti online hanno fatto registrare un giro d’affari di 26 miliardi di euro. I paesi dove questi siti fruttano di più sono Italia, Germania, Spagna, Francia, Gran Bretagna e Olanda. Per fare un esempio le entrate di alcuni di questi siti di dating online sono risultate pari a 4,6 miliardi di dollari, in netta crescita soprattutto nel mercato americano di oltre 100 milioni l’anno.

Le più famose che non conoscono crisi

I numeri vanno di pari passo con la nascita di queste app o community. Se ne contano a centinaia. Tra le più note quelle che fanno capo a InterAcritiveCorp che detiene una delle più famose, Meetic, con 7 milioni di iscritti in tutto il mondo, OKCupid invece ne conta ben 30 milioni, Tinder più di 50 milioni, idem Match.com. Il giro d’affari per queste app è talmente immenso (12,7 miliardi di dollari) che anche sugli store online degli smartphone risultano tra le più scaricate. In Italia quelle con più download sono Badoo, Lovoo e Tinder con quasi 9 milioni di iscritti in cerca dell’anima gemella, un’avventura o semplicemente compagnia. Ma se ne contano tante altre: Be2, C-date, Zoosk, Lovoo, Happn, 3nder, Grinder, Mousemingle. App per tutti i gusti e per tutte le necessità che non conoscono nessuna crisi, anzi rafforzano il concetto espresso dalle ricerche dedicate.

Leggi anche: San Valentino 2018: quanto costa e cosa regalano gli italiani il 14 febbraio

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Europa, Economia Italia, Economia USA, Social media e internet