Prezzi case: confronto Italia e Europa, comprare conviene anche nel 2020?

I prezzi delle case hanno raggiunto un incremento del 4,1% in Europa, l'Italia non sembra seguire il passo.

di , pubblicato il
I prezzi delle case hanno raggiunto un incremento del 4,1% in Europa, l'Italia non sembra seguire il passo.

Si continua a parlare di prezzi delle case e di una ripresa che sembra esserci a tratti considerando i tassi dei mutui molto bassi che spingono molte famiglie a buttarsi sull’acquisto della casa.

I dati

Come scrive il sito idealista.it, riportando i dati Eurostat, a livello europeo i prezzi delle case hanno raggiunto un incremento del 4,1% mentre l’Italia non sembra essere in grado di seguire la media europea e si ferma allo +0,4% durante l’ultimo anno.

In sintesi, guardando al  secondo trimestre del 2019, i prezzi delle case sono aumentati dell’’1,4% in Europa e dell’1,5% nella Ue-28, dunque, rispetto all’Italia, si è notata una crescita di un punto percentuale.

Dove si sono registrati i maggiori aumenti?

Gli aumenti maggiori, nella pratica, si sono registrati in Lettonia con il +3,9%, Slovenia con il +3,1%, mentre i cali si sono registrati a Cipro -5,9%, Ungheria -1,5%, Danimarca -0,6), Italia -0,3% e in Finlandia -0,1%. Guardando alle quotazioni immobiliari dal 2011 al 2018, il nostro paese si conferma maglia nera con un -17,6% seguita da Croazia che segna in linea generale un -10,3%, Spagna (con il -10,1% e Cipro -7,8%.

Secondo Eurostat “Dopo un brusco calo iniziale a seguito della crisi finanziaria, i prezzi delle case sono rimasti più o meno stabili tra il 2009 e il 2014.” in seguito, fino al 2015 i prezzi sono aumentati maggiormente ad un ritmo superiore rispetto agli affitti.

Conviene o no comprare

Dunque alla luce di questi dati, conviene comprare casa? Secondo le previsioni, i prezzi delle case dovrebbero crescere nei prossimi mesi a Milano mentre nelle altre città i prezzi si manterranno sostanzialmente invariati. In linea di massima, comunque, la redditività annua lorda di una casa è del 5,9%, che può diventare il 3%guardando al netto. A Milano si attesta al 2,9% mentre a Roma 2,6%. In sostanza, comprare casa nel 2020 può essere una buona scelta anche se lo si acquista per investimento come ha fatto notare uno studio di Tecnocasa, secondo cui l’acquisto di un immobile garantisce comunque un capital gain e consente di avere un rendimento annuo lordo di circa il 5% per un bilocale.

Leggi anche: Prezzi case, crisi addio dal 2020? Primi aumenti dopo 10 anni

Investire sulle case: consigli per chi ha un budget da 250 mila a 1 milione di euro

Per rettifiche, domande, informazioni o comunicati stampa scrivete a [email protected]

Argomenti: ,