Nuove mappe Ue rischio covid: le zone rosso scuro in Europa e Italia

Nuove mappe europee rischio covid, Provincia di Bolzano e Friuli Venezia Giulia nella zona rosso scuro.

di , pubblicato il
Zona rosso scuro

Il Centro Europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie ha diffuso le nuove mappe ufficiali del Covid in cui è stato inserito anche il temuto rosso scuro, una zona ad alto rischio in cui saranno valide delle regole ancora più stringenti per gli spostamenti da e verso l’Europa.

Le mappe aggiornate

Nella mappa sono state inserite anche la provincia di Bolzano e il Friuli Venezia Giulia, uniche zone italiane, al momento, a presentare una soglia di più di 500 casi ogni 100mila abitanti. All’inizio anche il Veneto e l’Emilia Romagna erano state colorate di rosso scuro ma nella mappa ufficiale le due regioni non sono più presenti.

A livello europeo, sono tantissime le zone a rischio. La Spagna e il Portogallo sono praticamente tutte rosso scuro, a parte alcune regioni del Nord della Spagna, dello stesso colore anche il Sud della Francia, parte della Svezia, Repubblica Ceca, Lettonia, Estonia e Lituania. Anche l’Irlanda è quasi tutta rosso scuro. I paesi con una situazione migliore sono la Grecia, la Norvegia e la Finlandia mentre in Italia sarebbe la Val D’Aosta.

Cosa comporta la zona rosso scuro

In tal senso vengono scoraggiati tutti i viaggi non essenziali verso queste zone e chi non può farne a meno deve sottoporsi a test molecolare e quarantena di almeno una settimana. Gli Stati possono anche chiedere ai viaggiatori che provengono da queste aree di fare un test anche prima della partenza. Da Bruxelles arriva anche la raccomandazione di un lockdown più rigido per le imprese e i negozi non essenziali che fanno parte di queste zone. La Provincia di Bolzano, infatti, ha annunciato tre settimane di restrizioni a partire dall’8 febbraio.


La nuova mappa aggiornata fa riferimento ai dati della terza e quarta settimana di gennaio, quindi prossimamente potrebbe cambiare con l’evolversi della situazione. C’è anche da dire che Bruxelles aveva  proposto un nuovo livello di rischio molto alto, proprio per evitare un lockdown generale e salvare il turismo che durante i prossimi mesi potrebbe tornare a respirare. Oltre alla zona rosso scuro sono presenti anche i colori grigio, verde, arancione e rosso.

Vedi anche: Coronavirus e viaggi in Europa limitati: arriva la zona rosso scuro

[email protected]

Argomenti: ,