I 5 siti ecommerce più affidabili (e i 3 peggiori): la classifica di Altroconsumo

In prima posizione troviamo l'ecommerce di  Coop, tra i peggiori Wish. Ecco l'indagine di Altroconsumo.

di , pubblicato il
In prima posizione troviamo l'ecommerce di  Coop, tra i peggiori Wish. Ecco l'indagine di Altroconsumo.

Una recente indagine di Altroconsumo, pubblicata sul mensile InTasca, ha analizzato oltre cento siti di ecommerce dove gli utenti italiani possono acquistare online per poi ricevere la merce al proprio domicilio o all’indirizzo indicato prima di completare la transizione. A sorpresa, eBay figura fra i 3 ecommerce peggiori dove acquistare, mentre il rivale Amazon è nelle posizioni di vertice (ma non sul podio). Di seguito i migliori e peggiori siti ecommerce segnalati da Altronconsumo, che ha preso in considerazione fattori quali completezza delle informazioni su prodotto e azienda, diritto di recesso, privacy, uso dei cookie, servizio post-vendita e modalità rimborsi.

I 3 ecommerce peggiori in quanto affidabilità

Secondo l’indagine di Altroconsumo, il sito ecommerce in assoluto peggiore dove acquistare un qualsiasi prodotto è Wish.com. Tra le criticità emerse durante l’analisi dell’ecommerce, la nota associazione italiana sottolinea la difficoltà nel contattare il servizio clienti (disponibile soltanto tramite una chiamata internazionale a un numero statunitense). In penultima posizione il sito banggood.it, che paga la mancata possibilità da parte degli acquirenti di esercitare il diritto di recesso. Sul terzo gradino più basso del podio (negativo) sale eBay. La causa principale è da ricercare negli ostacoli che gli utenti incontrano quando una compravendita presenta dei problemi post-vendita, eccetto chi sceglie di acquistare con PayPal.

I 5 ecommerce migliori

In prima posizione troviamo l’ecommerce di  Coop (cooponline.it). Nella sua descrizione Coop ha scelto come slogan “lo shopping comodo, sicuro, Coop”. Seguono lo store di Mondadori (mondadoristore.it) e Dechatlon (dechatlon.com). A ridosso del podio figura lo store online della nota azienda Mediaworld (mediaworld.it), mentre al quinto posto si posiziona il colosso mondiale degli ecommerce Amazon (amazon.it).

Altroconsumo sottolinea come tutti i migliori ecommerce presentino condizioni di vendita chiare, consentano ai clienti di recedere il contratto e non abbiano clausole vessatorie.

Leggi anche: La classifica dei lavori strapagati senza laurea: ecco dove si guadagna di più

Prezzi carburante: qualcosa si muove, che cosa è cambiato per benzina e diesel

Argomenti: ,