Finte vacanze e voucher truffa: frode sui viaggi per 150 persone

Nuove truffe legate ai viaggi: la storia del falso agente e dell'agenzia che ha raggirato decine di persone scappando con il malloppo.

di , pubblicato il
Nuove truffe legate ai viaggi: la storia del falso agente e dell'agenzia che ha raggirato decine di persone scappando con il malloppo.

Nonostante le tante segnalazioni e storie raccontate nelle ultime settimane, relative ad alcune truffe legate alle agenzie viaggi, le frodi nel settore continuano imperterrite. 

Hotel e voli aerei mai acquistati

Centinaia di persone sono state truffate da un agente di viaggi di Ceglie, di cui al momento si sono perse le tracce. Si pensa, infatti, che l’uomo sia scappato con il malloppo come spesso è accaduto in passato con casi simili. La protagonista è un’agenzia viaggi di Ceglie, che avrebbe raccolto soldi dei clienti per viaggi mai fatti e poi consegnato dei voucher fasulli. Una coppia che aveva prenotato un viaggio per Amsterdam è tra i truffati ma come loro si pensa che ci possano essere decine o centinaia di persone che hanno subito lo stesso raggiro. La coppia una volta giunta ad Amsterdam si è accorta che non era stata effettuata nessuna prenotazione a loro nome nell’hotel in cui pensavano di dover alloggiare. A quel punto hanno provato a mettersi in contatto con l’agenzia, senza ovviamente riuscirci, e alla fine hanno dovuto pagare di tasca loro l’hotel. Un’altra comitiva invece, nella stessa agenzia, aveva prenotato un viaggio a Cuba e pagato i voli aerei che però non sono mai arrivati nelle loro mani. Il gruppo di amici una volta accortosi che i biglietti aerei non arrivavano e il momento del viaggio si avvicinava hanno cercato di contattare più volte il titolare che però non ha mai risposto e poi si è praticamente volatilizzato. La comitiva ha perso 10mila euro di biglietti aerei. Dopo i fatti, la società titolare del marchio di cui fruiva l’agenzia di viaggi ha preso le distanze dall’agente truffatore e ha invitato i truffati a sporgere denuncia.

 

Il finto agente di viaggi

Non è andata meglio a Brescia dove un parrucchiere si è finto agente di viaggi e ha truffato 150 persone come riporta il sito Bresciatoday.it. L’uomo esercitava come parrucchiere ma aveva allestito nel suo salone un angolo in cui prenotava voli e viaggi. Nella sostanza aveva aperto un’agenzia viaggi senza essere in possesso della licenza. Tra i truffati, appunto, almeno 150 persone che avevano acquistato biglietti aerei. Tra le vittime molte sono straniere, persone che vivono in Italia e che dovevano tornare a casa per le vacanze di Natale e, forse per per risparmiare, avevano deciso di affidarsi a questo agente. In realtà l’uomo ha preso i soldi ma non ha acquistato nessun biglietto aereo e quindi le vittime sono rimaste senza soldi e senza volo.

Leggi anche: Finte vacanze premio e viaggi scontati con truffa: beffa per 600 persone

Truffe viaggi e carte credito rubate: beffa da un miliardo, come difendersi

Per rettifiche, domande, informazioni o comunicati stampa scrivete a [email protected]

 

Argomenti: ,