Coronavirus: da Audi a McDonald’s, così le aziende modificano i loghi per il distanziamento sociale

McDonald's, Audi e Coca Cola lanciano messaggi di solidarietà per promuovere il distanziamento sociale con i loghi modificati.

di , pubblicato il
McDonald's, Audi e Coca Cola lanciano messaggi di solidarietà per promuovere il distanziamento sociale con i loghi modificati.

Ormai l’emergenza coronavirus ha letteralmente cambiato la vita di tutti noi e da settimane il distanziamento sociale è diventato parte integrante della nostra quotidianità e molto probabilmente sarà così anche per i prossimi mesi. Anche alcune aziende note hanno deciso di mettere in pratica quello che ormai sembra un motto a tutti gli effetti e così, per sensibilizzare le persone sull’importanza di tenere la giusta distanza ed evitare il contagio da covid 19, hanno modificato i loghi.

Da Coca Cola, fino ad Audi, le aziende modificano il logo

 McDonald’s, Audi e Coca Cola sono solo alcune delle aziende che hanno modificato il logo per promuovere il distanziamento sociale. Si tratta di una campagna pubblicitaria nata proprio con lo scopo di sensibilizzare le persone a rispettare il famoso metro di distanza per evitare il contagio. E così McDonald’s ha separato i due archi che caratterizzano da anni l’azienda di fast food mentre Audi, il cui logo si caratterizza per i due cerchi uniti, ora sono stati separati. Invece Coca Cola ha pensato al messaggio “Stare lontani per restare uniti“.

Coca Cola sospende la pubblicità

Coca Cola, inoltre, ha deciso di sospendere la pubblicità e di mettere in stand by gli investimenti fino a quando non sarà chiaro come evolverà la situazione covid 19. Già una settimana fa Coca Cola aveva annunciato di aver congelato gli investimenti in Uk ma ora l’intenzione è quella di procedere anche con altri mercati, tra cui quello italiano. Come riporta il sito Engage, in un post l’azienda di Atlanta ha comunicato che: “In questo momento difficile, abbiamo deciso di sospendere tutta la nostra pubblicità. Ora la nostra priorità è occuparci della sicurezza e salute dei nostri colleghi e della comunità. Insieme ai nostri partner imbottigliatori e a The Coca-Cola Foundation stiamo donando oltre 120 milioni di dollari a livello globale a sostegno dell’emergenza Covid-19. Insieme, possiamo fare la differenza”.

Molte aziende si stanno muovendo nella stessa direzione puntando piuttosto alla solidarietà. Infatti se Coca Cola e altre hanno deciso di modificare il logo per renderlo adatto al momento attuale, altre realtà hanno agito convertendo la produzione in mascherine, gel igienizzanti o ventilatori mentre altre hanno aumentato lo stipendio ai propri dipendenti. 

Leggi anche: Coronavirus, da Ferrari a Prada le aziende che ora producono mascherine e ventilatori

Le aziende aperte che premiano i dipendenti: non solo Ferrero e Amadori

[email protected]

 

Argomenti: ,