Case, nuovi scenari: ecco cosa vogliono i compratori dopo il coronavirus

Secondo un report dell’Ufficio Studi di Tecnocasa, sono calati gli acquisti per investimento e ora si preferiscono soluzioni indipendenti.

di , pubblicato il
case prezzi

 

Come è cambiato il mercato immobiliare dopo il coronavirus? Se i prezzi delle case sembrano reggere, a cambiare sono le ricerche e le tipologie di immobili. Gli italiani sembrano preferire sempre di più case più grandi con giardini e terrazzi e soprattutto situati fuori città e non più nei costosi centri cittadini. Complice lo smart working, infatti, le persone tendono a stare più a casa e dare importanza agli spazi. 

Come sono cambiate le ricerche di case

Secondo un report dell’Ufficio Studi di Tecnocasa, sono calati gli acquisti per investimento e ora si preferiscono soluzioni indipendenti rispetto agli appartamenti. Analizzando 16mila compravendite, lo studio ha messo in luce che il 77,6% ha riguardato l’abitazione principale e solo il 16% immobili per uso investimento. In alcuni casi, il 5,6%, si è trattato di immobili per vacanze. Al primo posto si piazzano i trilocali che rimangono tra le soluzioni abitative preferite, seguite dalle case indipendenti. Dopo il lockdown infatti, molti hanno deciso di puntare a questo tipo di sistemazione per avere più spazio. Lo smart working ha avuto delle conseguenze molto importanti sulla vita delle persone che costrette a lavorare da casa spesso non hanno il giusto spazio per operare al meglio. La scelta di case più grandi e indipendenti, quindi, non sembra fatta a caso. Se aumenta la richiesta di case indipendenti sono calate quelle di monolocali e bilocali. 

Spazio a case più grandi

Secondo l’Outlook di Scenari Immobiliari nel 2020 gli investimenti nel real estate supererà i 5 miliardi. Roberto Gigio, Presidente e Ceo di Coldwell Banker Italy ha detto a proposito: 

Nonostante i primi timori iniziali il mercato immobiliare non ha rallentato la sua crescita; al contrario: gli italiani si sono dimostrati propensi ad acquistare un immobile, con più consapevolezza ed esigenze diverse. Durante il lockdown infatti, molti hanno maturato l’esigenza di spazi più grandi e più verdi, nell’ottica di dover trascorrere sempre più tempo nelle proprie abitazioni”.

La tendenza futura insomma, è per case più grandi e magari con un pò di verde intorno. Una tendenza che sembra andare per la maggiore soprattutto nelle città del Nord.

Leggi anche: Ecco come il South Working promuove la ricerca di nuove case

[email protected]

Argomenti: ,