Cannabis legale in vendita nei supermercati e un giro d’affari miliardario

La cannabis ora si vende nei negozi Lidl svizzeri, mentre negli Stati Uniti cresce il giro d'affari legato alla canapa.

di Chiara Lanari, pubblicato il
La cannabis ora si vende nei negozi Lidl svizzeri, mentre negli Stati Uniti cresce il giro d'affari legato alla canapa.

La cannabis ora si potrà comprare nei supermercati. La catena Lidl in Svizzera ha deciso di vendere un tipo di cannabis sostituto del tabacco, che contiene solo piccole quantità del prodotto e che si può acquistare liberamente. Va ricordato, infatti, che in Svizzera la cannabis può essere venduta ufficialmente se il contenuto di THC è inferiore all’1 %. La notizia fa aprire nuovi scenari su leggi più liberali  in merito alle droghe leggere.

In Svizzera si vende la cannabis al supermercato

Lidl, tramite un comunicato stampa, ha sottolineato che “Le piante sono coltivate in serre semi-automatizzate e strutture interne appositamente progettate”, dunque provengono dalla Svizzera e non contengono sostanze chimiche potendo contare sull’agricoltura sostenibile. A colaborare la startup The Botanicals. Il prezzo per tre grammi è di 20 franchi svizzeri, 17 euro circa mentre un grammo e mezzo di canapa prodotta da coltivazioni indoor il costo è di 15 euro più o meno.

E se in Svizzera la cannabis si può comprare da Lidl, in Italia, come riporta Il Tirreno, la canapa legale è arrivata nel Cbd point di un 40enne di Prato che ha deciso di aprire un canapaio dove si vende l’erba legale che non sballa ma rilassa avendo solo effetti sedativi. E il proprietario ci tiene a specificare che si tratta proprio di cannabis light, legale e a chilometro zero.

Negli Usa il mercato della cannabis varrà 25 miliardi di dollari

Nel frattempo negli Stati Uniti, molti stati stanno legalizzando la cannabis anche a scopo non terapeutico, un settore che sembra promettere un fatturato di 25 miliardi di dollari entro il 2025. A sostenerlo il rapporto di New Frontier Data il quale ha sottolineato che il giro d’affari americano sarà diviso tra utilizzo ricreativo della cannabis e quello medico. Ad oggi il fatturato si aggira sugli 8 miliardi ma nel prossimo futuro, anche grazie alla legalizzazione in molti stati, la crescita media annua arriverà al 14,7% con un’espansione per il mercato della cannabis ricreativa contro l’11,8% di quella a scopo terapeutico. Per il momento a permette l’uso della cannabis ricreativa sono Alaska, Colorado, Washington, California, Maine, Nevada, Oregon, Vermont, Massachusetts e District of Columbia. Il futuro però sembra verso l’apertura con tutte le conseguenze positive per il mercato del settore. 

Leggi anche: Cannabis legale, il business del futuro: ecco i dati e quanto guadagnano i paesi che la legalizzano

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Europa, Economia USA

I commenti sono chiusi.