Amazon sfida le ‘banche’, ecco il servizio ‘lending’ di prestiti alle piccole imprese: cos’è e come funziona

Amazon e il servizio Amazon Lending, prestiti per piccole e medie imprese: la sfida alle banche e quanto ci guadagna il colosso dell'e-commerce.

di , pubblicato il
Amazon e il servizio Amazon Lending, prestiti per piccole e medie imprese: la sfida alle banche e quanto ci guadagna il colosso dell'e-commerce.

La crisi globale ha portato alla chiusura del rubinetto del credito soprattutto per quanto concerne le cosiddette piccole e medie imprese, quelle dove un investimento da parte delle banche può essere più rischioso. Ebbene, in questo vuoto, si è inserito il noto colosso dell’e-commerce, Amazon, che, guidato da Jeff Bezos, sta praticamente entrando in qualunque ambito di business possibile. In parole povere, Amazon sta sfidando le banche con il servizio Amazon Lending, al momento attivo in USA, Regno Unito e Giappone, ma che presto potrebbe arrivare anche in Italia e in altri paesi europei. Ma cos’è e come funziona?

Qui, Lavorare in Amazon Italia: il racconto shock sulla ‘schiavitù’ del XXI secolo.

Amazon Lending: cos’è e come funziona – parte prima

Amazon Lending è una piattaforma di erogazione prestiti riservato alle piccole e medie imprese che si trovano presenti, in quanto rivenditori, all’interno della piattaforma di e-commerce Amazon. il funzionamento della piattaforma è su invito: semplificando al massimo, un complesso algoritmo studia le imprese dal punto di vista finanziario e commerciale, dopodiché ‘decide’ e invita quelle che presentano le caratteristiche ‘giuste’ per poter richiedere un prestito. Il funzionamento, poi, è chiaramente smart: una volta richiesto il prestito, esso viene erogato da Amazon in tempi brevissimi (nell’arco di una giornata), stornandole dal bilancio complessivo dell’azienda. Gli importi prestati sono poi soggetti a trattenuta automatica dal conto dell’azienda beneficiaria, con scadenze di due settimane per volta, in maniera tale che Amazon possa controllare costantemente le eventuali  situazioni di affanno finanziario.

Ecco, Calcio, diritti tv e streaming 2018-2021: cambia tutto, Telecom, Vodafone e Amazon in prima linea.

Amazon Lending: cos’è e come funziona – parte seconda

Ma come funziona Amazon Lending, qualora il rivenditore beneficiario del prestito vada in difficoltà finanziaria, cioè non riesca a ripagare il debito? Mediante un sistema di garanzia tanto semplice quanto spietato: Amazon, infatti, ha la possibilità di congelare tutta la merce del rivenditore presente nei propri magazzini, fino a quando resta insolvente. Una tagliola, praticamente. Ma quali sono i tassi di interesse di Amazon Lending? I prestiti sono erogati a breve termine e hanno durata massima di 12 mesi e la cifra può andare da mille a 750mila dollari.

i tassi vanno dal 6% al 17%, sfiorando, come hanno notato in molti, l’usura. Nonostante ciò, la piattaforma sta avendo grande successo e, negli ultimi giorni, Amazon ha annunciato di aver erogato già circa 3 miliardi di dollari di prestiti e ad averne beneficiato sarebbero state già più di 20mila piccole e medie aziende.

Quanto guadagna Amazon?

Amazon guadagna davvero tanto e Jeff Bezos si conferma come uno dei manager più geniali del momento. Quali sono i due vantaggi fondamentali? Ebbene, da un lato Amazon guadagna con i prestiti e i tassi di interesse spesso molto alti, ma dall’altro guadagna tanto anche perché potenzia le vendite e le strutture economiche dei ‘propri’ rivenditori, che, se vendono di più, fanno incassare molti più soldi a Amazon stesso come intermediario. Insomma, davvero un colpo di genio.

Argomenti: , , , ,