Addio carte di credito, contanti e chiavi: boom di microchip sotto la pelle

In Svezia, ormai, sempre più persone si stanno facendo installare un microchip per pagare ovunque e aprire la porta di casa.

di , pubblicato il
In Svezia, ormai, sempre più persone si stanno facendo installare un microchip per pagare ovunque e aprire la porta di casa.

Nella società moderna ogni individuo quando deve uscire di casa deve ricordarsi sempre di portare con sé chiavi di casa e dell’auto, carte di credito e molto altro. In Svezia, per rendere la vita molto più pratica, ormai sta diventando usuale farsi installare un microchip sotto la pelle che racchiude tutti quegli oggetti di uso quotidiano come chiavi di casa, carta di credito e tessere per prendere l’auto o i mezzi pubblici.

Il caso svedese

La Svezia è uno dei paesi più avanzati soprattutto quando si parla dell’abbandono del contante, basti pensare che ormai una larga fetta della popolazione utilizza solo la carta di credito per pagare e la maggior parte dei negozi accettano solo carte e no cash.  Ma non sono solo i negozi ad accettare per l’80% carte di credito, persino le palestre, i mercati, i taxi preferiscono essere pagati con la carta. 

Questo trend, sempre più avanzato, ha portato molti svedesi a decidere di farsi installare un microchip sotto pelle utilizzando una tecnica chiamata Radio Frequency Identification che contiene informazioni personali sul proprietario. In questo modo sarà semplice entrare in casa senza dover tirare fuori le chiavi e addirittura pagare senza dover mostrare la carta perchè tutti i dati sono già racchiusi all’interno del chip. Addirittura con il microchip installato sotto pelle sarà possibile prendere i treni o bus. Basti pensare che anche la compagnia ferroviaria svedese si è adeguata alla novità. 

Quanto costa

Quanto costa farsi installare un microchip? Finora la società che si è occupata del montaggio ne ha installati circa 4mila al costo di 170 euro. Questo è il prezzo per avere tutto a portata di mano. C’è da scommettere che anche in Italia, prima o poi, questa nuova trovata inizierà a farsi largo. 

Leggi anche: Pacchetti viaggio inesistenti e finti lavori: truffe per 50mila euro

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,
>