10 lavori ‘più salutari’: dal contabile all’avvocato i migliori mestieri per la salute

A svelarci quali sono le professioni più salutari in tal senso è Lenstore.

di , pubblicato il
A svelarci quali sono le professioni più salutari in tal senso è Lenstore.

Tutti quelli che cercano lavoro spesso considerano alcuni fattori chiave come salario, luogo di lavoro e attività da svolgere. In pochi però tengono conto delle conseguenze sulla salute che spaziano dallo stare troppe ore davanti al computer o operare in luoghi pericolosi. 

Dall’avvocato al contabile

A svelarci quali sono le professioni più salutari in tal senso è Lenstore, venditore di lenti a contatto, che ha svelato quali sono le conseguenze sulla salute di alcuni mestieri, non solo dal punto di vista fisico ma anche mentale. Il 47% degli italiani ha paura per la propria salute mentale soprattutto sul luogo di lavoro. Alcuni mestieri sembrano però più sicuri sotto vari punti di vista. La classifica svela i 10 più salutari. Al primo posto ci sono i contabili, una professione sicura in quanto richiede uno sforzo minimo e un ambiente protetto. Molto simile anche i programmatori e i manager informatici e del marketing, questo nonostante le tante ore passate davanti al Pc.

Ci sono anche i meno ‘salutari’

Tra i lavori per la salute anche l’avvocato, nonostante possa risultare stressante è comunque un lavoro dove la salute non viene compromessa, seguono i fisici e i maestri o professori di scuola media e ancora i rivenditori al dettaglio, gli architetti e i ricercatori medici. In fondo alla classifica, invece, si trovano paramedici, i pompieri e i dentisti. Considerati a rischio per il luogo di lavoro e l’esposizione ai contagi da coronavirus in questo momento o più in generale per il rischio che si corre stando a contatto con molte persone malate. La lista potrebbe continuare all’infinito ma è chiaro che tra i lavori più salutari spiccano tutti quelli meno impegnativi dal punto di vista fisico e svolti in ambienti protetti anche se, alla fine, persino fare l’impiegato 8 ore sl giorno davanti ad un Pc alla lunga può essere tutto meno che salutare.

 

Leggi anche: Smart working, non solo vantaggi: ecco le conseguenze del lavoro agile

[email protected]

 

Argomenti: ,