WhatsApp, ecco la funzione nascosta per usare le tag in chat

State aspettando la funzione tag di WhatsApp? Non c'è bisogno di attendere che arrivino i nuovi aggiornamenti, ecco come fare.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
State aspettando la funzione tag di WhatsApp? Non c'è bisogno di attendere che arrivino i nuovi aggiornamenti, ecco come fare.

Come sempre WhatsApp è in continuo aggiornamento, molti però continuano ad attendere una funzione che risolverà molti fastidi in chat. Stiamo parlando del tag per i gruppi, sistema che permetterebbe di evitare di leggere lunghe conversazioni e andare al sodo leggendo solo il messaggio che ci riguarda, ovvero quello dove siamo stati taggati.

WhatsApp, funzione tag, ecco come utilizzarla già ora

Naturalmente, il nostro interlocutore deve usare quindi il famoso tag per far sì che questa funzione sia efficace, ma a questo punto basterà semplicemente che faccia il nostro nome quando si riferisce esplicitamente a noi all’interno di una conversazione in un gruppo. In questo modo quindi possiamo riuscire a trovare il messaggio che ci interessa senza grandi sforzi di lettura. Da sempre infatti WhatsApp mette a disposizione dei suoi utenti la ricerca di parole chiavi. Andiamo a scoprire come utilizzare questa opzione.

Potrebbe interessarti anche: Netflix e Monty Python preparano una nuova serie in stile circo volante

Apriamo l’app e andiamo a cliccare sulla lente di ingrandimento in alto a destra, a quel punto potremo effettuare una ricerca e l’app ci troverà tutti i riferimenti in tutte le chat da noi utilizzate. Possiamo quindi almeno in teoria trasformare questa opzione in una sorta di funzione tag. Basta entrare nella chat di gruppo e cliccare sui tre pallini in alto a destra, dopodiché cliccare su cerca e scrivere il proprio nome. In questo moto troverete tutti i messaggi nel quale c’è scritto il vostro nome.

Insomma, se non volete più attendere l’arrivo di questa importante funzione, potete già usarla in qualche modo, magari avvisate i vostri amici nei gruppi di specificare il nome del diretto interessato quando si dilungano in conversazioni molto abbondanti. In questo modo dunque salteremo con grande piacere tutto il superfluo, proprio come promesso dalla tanto attesa funzione tag di WhatsApp. Scommettiamo che ora però sarete un po’ tutti molto curiosi di mettere in pratica queste dritte per vedere se realmente funziona. Non vi resta che aprire la chat e mettere alla prova le nostre dritte.

Potrebbe interessarti anche: Spotify, ma cosa hai combinato? Altro che migliorie, da desk è peggiorato

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità WhatsApp, Chat