Spotify e la mappa musicale: guida geografica ai gusti musicali del mondo

La mappa musicale di Spotify ci fa scoprire i gusti e le tendenze musicali di tutte le città del pianeta: un'ottima guida geografica per scoprire nuova musica e nuovi artisti.

di , pubblicato il
La mappa musicale di Spotify ci fa scoprire i gusti e le tendenze musicali di tutte le città del pianeta: un'ottima guida geografica per scoprire nuova musica e nuovi artisti.

Non sono certamente dati da prendere come universali, visto che il target di Spotify è giovane e visto che la mappa non include tutti i Paesi del mondo: però la mappa musicale elaborata dai responsabili di Spotify in base ai gusti musicali suddivisi per aree geografiche e locali risulta essere uno strumento molto interessante. Al di là degli artisti più seguiti nelle singole città, infatti, la mappa musicale di Spotify ci rivela due informazioni molto interessanti: la prima riguarda il genere musicale più seguito in tutto il mondo, l’hip hop; la seconda, che forse è anche la più scontata, ci dice che gli utenti Spotify prediligono gli artisti delle proprie città o delle proprie aree locali. Insomma, siamo un po’ campanilisti e un po’ internazionali, e tutto il mondo è paese. Chiusa la fiera delle banalità, andiamo a dare un’occhiata alle principali tendenze musicali del mondo secondo la mappa di Spotify.   Magari vi sarà utile sapere che a Las Vegas vanno molto di moda Yulema e i Maximo Grado, gruppo che va per la maggiore anche in quel di Los Angeles. Ad Albuquerque – la città di Breaking Bad per intenderci – ecco che torna alla carica Yulema, ma si ascolta anche molto Tim McGraw. Spostandoci sulla parte orientale degli Stati Uniti, ecco che a New York si ascolta Marc Scibilia, molto in voga anche in quel di Boston. Continuiamo il nostro viaggio sulla mappa musicale di Spotify andando in Canada: sapevate che a Montréal si ascoltano Louis-Jean Cormier e Jean Leloup? A Toronto invece s’incontrano gusti musicali diversi, come quelli che scaturiscono dalle note di Francesco Yates. Spostandoci in Sud America, a Città del Messico vanno per la maggiore gli Estranaboticos e i Caligaris, mentre in Brasile, a Rio de Janeiro, va per la maggiore Duduzinho, e a Buenos Aires, in Argentina, El Super Hobby e Rombai sono i gruppi più ascoltati.   Andiamo ora nel vecchio continente, per scoprire che a Madrid si ascolta Andrés Suarez, mentre a Barcellona i gusti sono completamente diversi, visto il successo dei Blaumut. E se a Parigi si ascolta Jeanne Added e in Belgio (Bruxelles e Liegi) è esploso il fenomeno Alice on the Roof, a Londra si preferiscono David Zowie e Lawson e a Copenhagen si punta su Rasmus Walter. E veniamo infine a noi, in Italia: a Napoli spicca il fenomeno locale Clementino, mentre a Milano si preferisce ascoltare i The Kolors e a Torino spunta Lorenzo Federici. A Roma va per la maggiore il talento di Latina, Tiziano Ferro, mentre a Cagliari spopolano i Sikitikis.   Consultate la mappa musicale di Spotify per scoprire non solo le abitudini musicali nelle altre città, ma anche per scoprire nuovi artisti che potrebbero piacervi un sacco.

Argomenti: , ,