Skype, privacy in pericolo: hacker traducono ‘rumore’ digitazione, quali tastiere usare per difendersi

Quali tastiere utilizzare per difendersi dagli attacchi possibili degli hacker? Uno studio dimostra che è possibile tradurre il 'rumore' della digitazione per capire cosa si sta scrivendo soltanto ascoltando. Skype potrebbe essere presto sotto attacco dei pirati informatici. I nostri dati sensibili sono in pericolo.

di Carlo Pallavicini, pubblicato il
Quali tastiere utilizzare per difendersi dagli attacchi possibili degli hacker? Uno studio dimostra che è possibile tradurre il 'rumore' della digitazione per capire cosa si sta scrivendo soltanto ascoltando. Skype potrebbe essere presto sotto attacco dei pirati informatici. I nostri dati sensibili sono in pericolo.

I nostri dati sensibili sono in pericolo quando utilizziamo Skype e la nostra privacy diventerà presto una pura chimera: questo il risultato di uno studio condotto congiuntamente dall’Università di Padova, la Sapienza di Roma e l’Università Irvine della California. Ma per quale motivo è stato lanciato l’allarme? Semplificando al massimo, ecco cosa succede: quando siamo connessi a Skype (per lavoro, magari), siamo portati (ovviamente) ad utilizzare il computer per compiere altre operazioni; ebbene, sembra che soltanto dal rumore della digitazione si possa evincere cosa si sta scrivendo e, così, qualora un hacker esperto si inserisse, potrebbe scoprire le nostre password e i nostri dati sensibili.

Ancora più semplicemente, se, mentre siamo su Skype, entriamo nella nostra banca online, è possibile che un hacker ‘ascolti’ ma digitazione della password e se ne appropri. Quali tastiere utilizzare per evitare questa eventualità?

Dal mondo delle chat, ecco come cancellare un messaggio di Whatsapp dopo averlo inviato.

Skype, dati e privacy in pericolo: come funzionano i software VoIP

Lo studio ha rivelato i motivi per cui Skype potrebbe causare grossi problemi di privacy e per la sicurezza dei dati sensibili. I software di tipo VoIP possono acquisire con una certa facilità le emanazioni acustiche che produce la digitazione dei tasti: lo studio delle tre università ha scoperto che ogni tastiera produce ‘rumori’ differenti e che l’analisi congiunta delle proprietà sonore e temporali (il tempo che intercorre tra la digitazione di un tasto e l’altro) può portare a una precisione compresa tra il 40% e il 90%. Semplificando al massimo, se si conoscono lo stile di scrittura e la tipologia di tastiera posseduta, allora si raggiunge un molto allarmante 90% circa di precisione nella traduzione del rumore in ‘parole’; se non si conoscono questi due dati, la precisione scende fino al 40% circa, dato comunque piuttosto elevato.

In parole semplici, se un hacker studia il nostro stile, può raggiungere una precisione molto elevata. E rubare password e dati sensibili.

Sempre dal mondo della messaggistica istantanea, ecco come bloccare un contatto WhatsApp: guida completa Android, iOS e Windows Phone.

Quali tastiere utilizzare per evitare i problemi di sicurezza e privacy su Skype?

È chiaro come i risultati di questo studio siano decisamente allarmanti soprattutto per coloro che sono abituati a lavorare tenendo sempre aperto Skype sullo sfondo. In effetti, è proprio mediante questa importantissima applicazione che è possibile ascoltare il ‘rumore’ e studiare lo ‘stile’ di digitazione (altrimenti l’hacker avrebbe dovuto sedersi accanto a noi!). ebbene, i ricercatori che hanno condotto questo studio spiegano anche che, per proteggere i propri dati sensibili e la propria privacy da questo inconveniente che potrebbe presto diffondersi, sarebbe opportuno dotarsi di tastiere di tipologia differente, come quelle olografiche o, ancor più semplicemente, di superfici touch-screen. Insomma, come si suol dire, la prudenza non è mai troppa.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Chat, Notizie, novità Microsoft, Social Media