Qualcuno ha trovato il proprio sosia su Facebook: ecco come

Twin Strangers è un esperimento sociale che sul web sta riscuotendo molto successo poiché consente a ciascuno di noi di trovare i suoi gemelli estranei sparsi per il mondo.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Twin Strangers è un esperimento sociale che sul web sta riscuotendo molto successo poiché consente a ciascuno di noi di trovare i suoi gemelli estranei sparsi per il mondo.

C’è una teoria abbastanza affascinante secondo la quale ciascuno di noi ha 7 sosia nel mondo: non sembra una teoria strampalata, visto che a livello globale esistono altre persone che hanno un DNA molto simile al nostro e perciò lineamenti fisici molto somiglianti. Su Facebook c’è stato un recente esperimento sociale a opera di 3 ragazzi di Dublino, una sorta di concorso in cui si invitavano gli utenti del social network a segnalare i sosia dei 3 soggetti. Niamh Geaney, una dei 3 sperimentatori, è riuscita a trovare la sua “gemella”, Karen Branigan, che abitava solamente a 1 ora di distanza. Gli altri 2 ragazzi, Harry English e Terence Manzanga sono stati meno fortunati, ma solo per il momento, visto che c’è tempo fino al 27 aprile affinché i sosia dei 2 ragazzi si facciano avanti.   Sembrerà una sciocchezza, ma guardate voi stessi l’incredibile somiglianza:   twin-strangers-1   Il progetto Twin Strangers ha un proprio sito e una pagina Facebook ufficiale che vanta più di 30 mila like. Una cifra davvero importante, considerando che il successo di questo esperimento può diventare virale e diffondersi a livello globale nei prossimi giorni.     Prima di questo esperimento sociale, fece molto rumore una mostra fotografica di François Brunelle, che riuscì a scovare ben 200 sosia spostandosi tra il Canada e l’Europa: le sue foto non ritraggono gemelli omozigoti, ma persone che non hanno nulla che vedere l’una con l’altra. Se siete curiosi di vedere una breve gallery di questa mostra, cliccate qui!   E a voi vi è mai capitato di incontrare di persona il vostro sosia?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tendenze del web