Nuovo digitale terrestre, cosa fare per vedere ancora i canali tv?

Spazio alle grandi info per il nuovo digitale terrestre, ecco le cose da sapere.

di , pubblicato il
digitale terrestre

Arriva il nuovo digitale terrestre in Italia, le famiglie italiane dovranno ora mettersi in pari con il resto dell’Europa per continuare a vedere i canali tv con il nuovo segnale che passa dallo standard t1, al t2. Cosa fare?

Nuovo digitale terrestre

Per vedere la nuova tv basterà acquistare un nuovo televisore con standard t2, o più semplicemente un nuovo decoder dal costo minimo di 30 euro. In sostanza si tratterà di passare tutti ai televisori in HD, in alternativa invece ci sarà il decoder. Questa in soldoni la nuova regola per continuare a vedere il digitale terrestre. Entro il 2022 però si passerà allo standard Hvec e a quel punto occorrerà avere un televisore in commercio non prima del 2017.

Ricordiamo che è possibile usufruire del bonus di 50 euro per l’acquisto di dispositivi adatti al nuovo digitale terrestre, la richiesta potranno farla la famiglie con reddito Isee inferiore ai 20000 euro annui. Naturalmente, tale contributo è esclusiva dei residenti italiani. Il contributo è riservato ai nuclei famigliari, ma solo un utente per nucleo può ricevere il bonus.

Ecco invece le date del change: 1° gennaio – 31 maggio 2020: Campania, Lazio, Liguria, Toscana, Sardegna e Umbria;
1° giugno – 31 dicembre 2020: Lombardia (tranne la provincia di Mantova), Piacenza e provincia, Piemonte, Trentino-Alto Adige e Valle d’Aosta;
1° gennaio al 30 giugno 2021: Catanzaro e provincia, Reggio Calabria e provincia, Sicilia, Vibo Valentia e provincia;
1° settembre – 31 dicembre 2021: il resto d’Italia dunque il Veneto, provincia di Mantova, Friuli – Venezia – Giulia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, provincia di Cosenza e Crotone.

Argomenti: