MacBook Pro 2016: cosa c’è dietro al rinvio a novembre? Straordinarie novità per il crollo vendite

Tutto sul nuovo MacBook Pro 2016: l'analisi dei dati delle vendite, le ragioni del rinvio del lancio a novembre e infine le straordinarie novità in arrivo per il laptop più atteso della Apple.

di , pubblicato il
Tutto sul nuovo MacBook Pro 2016: l'analisi dei dati delle vendite, le ragioni del rinvio del lancio a novembre e infine le straordinarie novità in arrivo per il laptop più atteso della Apple.

In questi giorni è stata diffusa la notizia di un rinvio a novembre per il lancio sul mercato della nuova serie MacBook Pro 2016. Si tratta, sicuramente, del laptop più atteso dell’anno (come, del resto, accade per ogni prodotto della mela morsicata), anche se i dati delle vendite, per quanto riguarda i primi trimestri del 2016, sono da ritenersi del tutto negativi, con un calo stimato del 13%. La strategia, dunque, che la casa di Cupertino vorrebbe mettere in campo è la solita: rivitalizzare un mercato in crisi con una serie di novità straordinarie, a tal punto da spingere gli utenti ad acquistare il nuovo prodotto. Il rinvio a novembre, dunque, sembra essere proprio motivabile in questo senso: mettere sul mercato un prodotto assolutamente eccellente e senza sbavature dovute alla fretta.

Calo vendite e la sfida dei MacBook Pro 2016

I dati sulle vendite dei laptop Apple non sembrano essere per nulla confortanti. Secondo la nota società di analisi di mercato Gartner, le vendite dei MacBook sono in calo rispetto al 2015: nel terzo trimestre dell’anno scorso, infatti, erano stati venduti 5,76 milioni di Mac, mentre, nello stesso periodo del 2016, ‘soltanto’ 5,01 milioni. Cosa significa? In termini statistici si può parlare di crollo del mercato, dal momento che il calo si attesa al 13%. Un altro elemento da non sottovalutare è quello della quota di mercato: nel 2015, la Apple copriva l’8,1% delle vendite di laptop, nel 2016 soltanto il 7,4%. Si posiziona, infatti, al quarto posto dietro Lenovo, HP e DELL. L’unica soluzione che la casa di Cupertino sa trovare a un crollo del genere è quello di presentare i nuovi MacBook Pro 2016 con una straordinaria scheda tecnica e con innovazioni di assoluto rilievo.

Le straordinarie novità dei MacBook Pro 2016 – parte prima

Difficile fare una carrellata esaustiva di tutte le novità dei MacBook Pro 2016, un laptop che si presenta ancora più sottile e leggero, con un design ancora più accattivante e arricchito da nuove colorazioni e con un hardware decisamente rinnovato. Partendo dall’analisi delle immagini pubblicate su Cult of Mac, si scopre immediatamente che i tasti funzionali scompariranno definitivamente, lasciando spazio alla Touch Bar OLED, che consiste in una specie di schermo personalizzabile e interattivo che permette di lavorare in base alle differenti applicazioni. Altra novità riguarda la presenza esclusiva di porte USB di tipo C (oltre ovviamente al jack cuffie), perseguendo la tipica idea Apple di una riduzione della molteplicità di cavi che spesso si trovano intorno a un laptop.

Questa innovazione permette di avere un design ancora più sottile e leggero.

Per la seconda parte delle novità, clicca su pagina due.

Le straordinarie novità dei MacBook Pro 2016 – parte seconda

Secondo il notissimo analista cinese Ming Chi-Kuo, i nuovi MacBook Pro 2016 avranno una tastiera del tutto rinnovato con un ‘meccanismo a farfalla’, un sensore Touch ID e una cerniera completamente ripensata. Come già accennato, la Apple ha anche pensato a un restyling: sulla scorta dei melafonini, i nuovi MacBook Pro 2016 saranno presentati in differenti colorazioni che, però, non sono state ancora svelate: chissà se non vedremo le novità di iPhone 7 come il Jet Black e il ‘nero opaco’. Per concludere, stando agli analisti del settore, i nuovi laptop della casa di Cupertino non saranno soltanto un aggiornamento, ma una delle più importanti rivoluzioni in arrivo per quanto riguarda questo specifico dispositivo. Non resta altro che attendere il mese di novembre.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,