Google Zeitgeist 2013: tutte le tendenze dell’anno che sta per finire

Com'è stato il 2013 di Google? Ci risponde direttamente il motore di ricerca di Mountain View, rivelandoci tutte le tendenze dell'anno che sta per finire, le ricerche emergenti e lo spirito di un anno vissuto intensamente. Andiamo a scoprire il Google Zeitgeist 2013 per l'Italia.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Com'è stato il 2013 di Google? Ci risponde direttamente il motore di ricerca di Mountain View, rivelandoci tutte le tendenze dell'anno che sta per finire, le ricerche emergenti e lo spirito di un anno vissuto intensamente. Andiamo a scoprire il Google Zeitgeist 2013 per l'Italia.

Com’è stato il 2013 di Google? Quali parole sono state le più cercate? Quali i personaggi e quali le tendenze? Lo Zeitgeist è lo spirito del nostro tempo, in questo caso, un breve lasso di tempo, della durata di circa 365 giorni. Ma in 365 giorni possono accadere moltissime cose e il 2013 è stato un anno denso di eventi e avvenimenti. Politica, tecnologia e attualità sono sul podio, ma anche domande frequenti, quasi a sottolineare come ormai le risposte si trovino sempre più su internet, alla ricerca di (a volte fantomatici) esperti che risolvano correttamente ogni dubbio o questione. Andiamo a scoprire tutte le tendenze dell’anno che sta per finire analizzando il Google Zeitgeist 2013

 

LEGGI ANCHE

Il 2013 di Facebook: da Papa Francesco a Balotelli, tutti i trend topic

 

Google Zeitgeist: tutte le tendenze 2013

Google ha analizzato tutte le tendenze del 2013 analizzando le ricerche degli utenti che proprio al motore di ricerca di Mountain View si sono rivolti. Un modo utile per comprendere quali interrogativi ha suscitato quest’anno nell’animo degli internauti e quali sono stati gli argomenti più popolari: un termometro ideale per sondare il tempo che stiamo vivendo. 

Le elezioni politiche non potevano non essere uno dei principali argomenti di discussione: tra tutti spiccano Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle, fonte di grandi e contrastanti rumori e interrogativi tra l’opinione pubblica. Un elettorato confuso quello italiano, come si è dimostrato dai recenti risultati, che ha causato un’Italia spaccata in 3: non è un caso che poco prima delle elezioni politiche, gli italiani si siano chiesti perché votare Grillo .Bersani, Berlusconi e Monti, e non è altrettanto un caso che dopo le elezioni gli italiani si siano chiesti il perché del “no a Rodotà“. 

Uomo dell’anno per il Time (e perfino per la rivista gay The Advocate), nel Google Zeitgeist 2013 non poteva mancare Papa Francesco, eletto dopo le sconvolgenti dimissioni di Benedetto XVI e subito resosi protagonista con il suo intento di rivoluzionare la Chiesa. Anche “Gesuiti“, ovvero l’ordine al quale Bergoglio appartiene, è stata un parola molto cercata. 

Spostandoci sul fronte della tecnologia, i termini più ricercati sono stati iPhone 5S e iOS 7: il primo per la carica di innovazione che porta, il secondo per le modalità di aggiornamento e i problemi che ha comportato. Insomma, non è affatto sorprendente come Apple riesca sempre a far parlare di sé, nel bene e nel male. 

Sul fronte cinematografico, il Google Zeitgeist 2013 parla chiaro: il film più chiacchierato su Google è stato il controverso “Il grande Gatsby” di Baz Luhrmann, con Leonardo Di Caprio, mentre tra le personalità, spicca la star di “Fast & Furious” recentemente scomparsa, ovvero Paul Walker

Tra le altre celebrità di spicco, figura l’idolo delle teenager Justin Bieber, mentre tra gli eventi più popolari si annovera l’evergreen Festival di Sanremo

Tra le ricerche emergenti spiccano anche diversi perché, seguiti da: “piedi gonfi“, che rientra nella top ten italiana e “circoncisione maschile“, mentre non manca il classico “come dimagrire” e il “cosa succede se mangio” seguito dai termini più improbabili, come: “muffa”, “carta igienica” e “lumache crude”.

E a proposito di ricette, quella più cercata dagli utenti ha riguardato il “casatiello napoletano“, seguito dall’amatriciana, dal chili, dalla ribollita e dal sushi, che molti italiani vorrebbero saper cucinare. 

La gastronomia e il settore alimentare resta comunque al centro dei pensieri degli italiani: uno Zeitgeist tutto tricolore, quasi un luogo comune, dal quale è difficile allontanarsi (e a ragione). 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nessuno