DAZN regala un mese gratis ad alcuni speciali abbonati, ecco chi riceverà l’offerta

Mese gratis per gli abbonati di DAZN, ecco come.

di , pubblicato il
DAZN

Continuano i disservizi di DAZN, e per non scontentare troppo i suoi clienti, la piattaforma di Perform ha pensato bene di regalare un mese agli abbonati arrabbiati, ecco di cosa si tratta e chi riceverà il mese gratis.

DAZN, il mese in regalo

Di recente ci sono stati ulteriori disservizi da parte di DAZN, a quanto pare durante le partite Sampdoria Napoli e Torino Lazio l’accesso alla piattaforma è stato praticamente impossibile per tantissimi utenti. Si parla di mezzora di buio che ha provocato l’ira dei tanti abbonati che sono stati costretti per questo motivo a perdersi gran parte della partita. L’annuncio della piattaforma avrà senza dubbio fatto felici tali utenti che, almeno, ora possono risparmiare sul proprio abbonamento, anche se i dubbi sulla qualità del servizio continua a far storcere il naso a molti.

A chi spetta quindi questo indennizzo? Ecco il comunicato rilasciato ufficialmente da DAZN: “Tutti i clienti impattati, ovvero coloro che non sono riusciti ad accedere all’app fino al ripristino del servizio, potranno usufruire di un mese di visione senza ulteriori costi aggiuntivi. Tali utenti riceveranno nel corso dei prossimi giorni, direttamente da DAZN, una comunicazione via e-mail a conferma dell’offerta di un mese gratuito”.

DAZN, abbonamento gratis per un mese

Come fare richiesta dell’abbonamento gratis? No, niente domanda di richiesta per l’indennizzo gratuito di un mese. Stavolta sarà DAZN a inviare una mail quindi a tutti gli utenti interessati. Naturalmente, DAZN sa perfettamente quali erano gli account che hanno provato a vedere le due partite problematiche e chi effettivamente non è riuscito ad accedervi. Quindi, saranno esclusivamente questi utenti a ricevere nei prossimi giorni una mail che li avvisa del regalo in arrivo, un mese senza pagare la visione della piattaforma streaming.

Potrebbe interessarti anche Digitale terrestre, primo switch off il 20 ottobre, ecco i canali Rai e Mediaset interessati

Argomenti: ,