Amazon aggiunge nuovo pagamento, ora c’è l’addebito diretto

Nuova modalità di pagamento con Amazon, arriva l'addebito diretto su conto corrente.

di , pubblicato il
prime day

E’ sempre piena di sorprese la cara Amazon, anche stavolta prova ad aggiungere tasselli alla sua offerta e completare il mosaico al fine di rendere il suo servizio sempre migliore. Ecco una nuova modalità di pagamento, l’addebito diretto su conto bancario.

Amazon, nuovo pagamento

Niente di rivoluzionario, intendiamoci, ma comunque è un qualcosa in più che certamente non può far dispiacere, visto che non va ad intaccare nulla degli altri sistemi di pagamento. E’ solo un’aggiunta, quindi anche se non certo clamorosa, è comunque bene accetta. In pratica ora sarà possibile pagare gli acquisti su Amazon (non ancora tutti, in verità) con l’addebito diretto, senza dover specificare il numero della carta di debito o di credito. Ricordiamo infatti che in precedenza bastava comunque avere una carta di debito (che hanno appunto tutti coloro che posseggono un conto corrente) quindi sostanzialmente è una trovata abbastanza inutile.

Diverso sarebbe stato se l’aggiunta riguardava PayPal, a quel punto sì che si sarebbe parlato di vera rivoluzione, ma come tutti ormai sapranno, Amazon non accetta accordi con aziende che le sono potenzialmente rivali.

Comunque, per pagare con l’addebito diretto basta andare nelle modalità di pagamento e impostare l’opzione con i dati bancari, bastano IBAN, BIC e intestatario del conto.

Amazon ha anche aperto una comoda pagina informativa che spiega il funzionamento di questa nuova modalità di pagamento. All’interno di questa sezione, si può leggere che:
Gli addebiti diretti sono stati sostituiti da addebiti diretti SEPA. A questo proposito, è necessaria una combinazione di numeri IBAN e BIC anziché il numero di conto corrente. L’autorizzazione di addebito diretto esistente è ora denominata “mandato di addebito diretto SEPA”.

Potrebbe interessarti anche WhatsApp e messaggi vocali, ascolto da notifica push in arrivo su iOS

Argomenti: