Aggiornamento Windows 10, nuovo bug sostituisce file senza consenso

Ancora problemi segnalati per l'aggiornamento di Windows 10, l'update è stato ritirato, ma continua a fare danni.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Ancora problemi segnalati per l'aggiornamento di Windows 10, l'update è stato ritirato, ma continua a fare danni.

Avevamo già segnalato problemi con l’update di ottobre di Windows 10, tanto che era stata alla fine ritirata, ma a quanto pare le segnalazioni relative a problemi con l’aggiornamento non sono finite. Un nuovo bug imperversa.

Aggiornamento Windows 10, ancora problemi

Un nuovo bug segnalato dagli utenti: estraendo file dagli archivi compressi usando la funzionalità integrata nel sistema operativo non verrebbe più chiesta conferma nel caso in cui le cartelle di destinazione contenessero elementi con lo stesso nome. In tal caso quindi, i file verrebbero sovrascritti, con l’ovvia perdita delle cartelle precedenti. Insomma, una bella fregatura, eliminabile semplicemente dalla richiesta da parte del sistema di avviso e eventuale sostituzione del nome, da parte dell’utente stesso.

A quanto pare però, l’azienda si sta trovando in grandi difficoltà con il nuovo aggiornamento, infatti al momento è disponibile sul sito ancora quello di aprile, segno evidente che i problemi con l’update di ottobre non sono stati ancora risolti. Naturalmente, il nostro consiglio è quello di salvare tutti i vostri file su un hard disk esterno, un backup completo è quindi doveroso prima di partire con una nuova installazione del prossimo aggiornamento.

Se non volete dunque correre il rischio di buttare tutto alle ortiche, provate subito un nuovo backup, noi intanto cercheremo di fare chiarezza su eventuali progressi o nuovi bug segnalati dagli utenti sul web.

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp si prepara per le vacanze, nuova funzione anti stress in arrivo

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità Windows 10, Windows 10, Sistemi operativi