Ryanair rimborso: le informazioni sugli agenti di viaggio online e perché prenotare direttamente

Ryanair sul suo sito ufficiale ha diramato un avviso con delle importanti informazioni sugli agenti di viaggio online e sul rimborso.

di , pubblicato il
ryanair

Ryanair sul suo sito ufficiale ha diramato un avviso con delle importanti informazioni sul sul rimborso e sugli agenti di viaggio online. Il problema è nato quando questi ultimi hanno complicato la vita dei viaggiatori nell’effettuazione del rimborso. Per questo la compagnia aerea low cost consiglia di prenotare direttamente da sito ufficiale.

Cos’è un agente di viaggio online: Ryanair suggerisce di prenotare direttamente anche per ricevere subito rimborso

L’Ota o l’Agente di viaggio online non hanno degli accordi commerciali con la Ryanair e quindi non sono autorizzati dalla low cost a vendere voli. Il problema è che alcune online travel agency complicano la vita ai viaggiatori che vorrebbero ricevere il rimborso. La Ryanair ha infatti più volte comunicato che alcune Ota trasmettono dati di contatto non valido. Questo associando i nomi di clienti a carte di credito “virtuali”. Per tale pratica impedisce che venga effettuato il rimborso ai diretti interessati.
Tornando alle faq diramate sul sito ufficiale, Ryanair invita i viaggiatori a prenotare direttamente con la compagnia aerea in primis perché così si avrà il prezzo più basso possibile. E poi perché le informazioni di contatto non si potranno più modificare. Inoltre, punto più importante, il rimborso sarà pagato integralmente e si riceveranno comunicazioni solo dalla compagnia aerea.

Rimborso Ryanair e protezione clienti

La Ryanair ha lanciato due iniziative per proteggere i clienti. La prima è il “verificato da Ryanair” ed il secondo è il “Controllo prezzi“. Nel primo caso si avrà la garanzia di aver prenotato direttamente con la low cost e non mediante un agente di viaggio online. Tale marchio si potrà visualizzare su ogni prenotazione Ryanair fatta dal sito web ufficiale o tramite app ed e-mail.

Si dovrà quindi prenotare quando si vede il marchio.
Ryanair darà anche la possibilità di controllare i prezzi per capire quanto ha ricevuto la Ryanair per la prenotazione. Alcuni Ota possono aggiungere infatti costi in aggiunta ai voli. Per fruire di tale strumento si dovrà trovare il numero di prenotazione alfanumerico di 6 cifre emesso da Ryanair. Qualora l’Ota non lo abbia fornito, lo si dovrà richiedere. Nello strumento messo a disposizione dalla low cost di “controllo prezzo” si dovrà inserire tale numero più quello del volo. In questo modo si saprà quanto Ryanair ha preso per la prenotazione e quanto eventualmente si è pagato di più con un’Ota.
Infine la Ryanair darà la possibilità di chiedere il rimborso dalla pagina web ufficiale se si è fatta una prenotazione con un’Ota e si è ancora in attesa di rimborso. Al momento, però, se si clicca su “richiesi rimborso” compare una pagina bianca.
[email protected]

Argomenti: ,