Rimborsi Paypal, più protezione: ecco le due clausole eliminate

Acquisti con Paypal ancora più sicuri: l'Antitrust rende più facili i rimborsi se la merce non viene consegnata e impone che eventuali contenziosi si svolgano nel tribunale territorialmente competente sulla base della residenza dell'acquirente

di Alessandra De Angelis, pubblicato il

paypalI rimborsi per acquisti con Paypal saranno più facili grazie all’eliminazione di due clausole che l’Antitrust ha considerato vessatorie per i clienti. La prima riguardava proprio le condizioni di rimborso mentre la seconda mirava ad individuare il foro competente in caso di controversie.

Come pagare con Paypal

Tutela acquisti online: novità rimborsi Paypal 2016

Nel documento dell’Antitrust viene in primis confermato il diritto al rimborso se il compratore dimostra di non avere ricevuto il prodotto ordinato, anche quando il venditore riesce a dimostrare di averlo spedito o consegnato.

A spiegare i limiti del concetto, che così scritto può apparire ancora troppo fumoso, è stato proprio il portavoce dell’Antitrust, Giovanni Valentini: “il caso più frequente è di chi firma per il consumatore ma non gli consegna il prodotto (per esempio, i portieri degli stabili). Non a caso, la modifica introdotta da PayPal prevede che il consumatore debba produrre elementi sostanziali sulla mancata consegna, e non solo affermazioni non provate. Tuttavia, la modifica si è resa necessaria perché ci risulta che PayPal dava ragione ai venditori anche con la sola prova da parte loro della spedizione e non della consegna, quindi in assenza di firma per ricevuta, senza consentire ai consumatori di replicare: ora diventa più facile reagire in questi casi”.

Viene quindi fortemente ridimensionata la discrezionalità di Paypal come intermediaria nelle transazioni.

Contenziosi Paypal: il tribunale segue l’acquirente

Finora inoltre, nelle controversie per acquisti online eseguiti con Paypal, i fori competenti sono stati fissati in Lussemburgo o in Inghilterra. L’Antitrust ha invece imposto di optare per il foro geograficamente competente in base alla residenza dell’acquirente.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Immobiliare, Acquisti online, Paypal, Rimborsi

I commenti sono chiusi.