Prezzo Postepay più alto da gennaio: ecco di quale e di quanto aumenta il canone

Il prezzo del canone della Postepay aumenta da gennaio così come il piano Connect: ecco quanto si pagherà di più e quale prepagata sarà interessata dalla rimodulazione.

di , pubblicato il
Prezzo canone Postepay più alto.

Poste Italiane comunica che dal 1° gennaio 2023 è aumentato il prezzo della Postepay, esattamente del canone della Evolution e del piano Connect Back.

Non è una buona notizia perché sono tanti coloro che scelgono la prima tipologia di carta. Il motivo? È che non è associata a un conto corrente per cui il credito non è detratto da quest’ultimo ma direttamente dai fondi ricaricati su di essa. È previsto, infatti, un importo massimo che si può versare sulla carta che prende il nome di plafond.

La comodità della Postepay Evolution è che non è necessario avere un conto alle Poste per richiederla, basta recarsi allo sportello e pagare un piccolo costo di attivazione e un canone annuale.

A differenza della standard, poi, ha molte caratteristiche simili a quelle del conto corrente come la possibilità di accreditare lo stipendio, effettuare bonifici e domiciliare le utenze. Da gennaio, però, anche per questa carta e per il servizio Connect vi saranno degli aumenti, ecco di che portata.

Postepay Evolution aumenta il prezzo del canone

Dal 1° gennaio è aumentato il prezzo del canone della Postepay Evolution che passa da 12 a 15 euro all’anno mentre il costo di emissione resta lo stesso ovvero di 5 euro così come il plafond della carta che resta di 30 mila euro.

Come abbiamo già spiegato, il punto di forza di questa carta è che possiede l’Iban grazie al quale si può accreditare stipendio/pensione direttamente su di essa.

In più si possono ricevere e disporre di bonifici, pagare bollettini e domiciliare le utenze. Con essa, poi, si può pagare contactless oppure online usando il proprio dispositivo iOS o Android con Apple Pay e Google Pay.

Piano Connect

Oltre a quello della Evolution, aumenta anche il prezzo del canone della Postepay Connect.

Partiamo dal piano Connect Back 200 che include la Evolution che costa 15 euro (invece di 12 euro) all’anno e la sim Poste Mobile il cui costo è di 10 euro al mese (questo prezzo resta quindi lo stesso). L’offerta telefonica offre 200 giga al mese in 4G+ e crediti illimitati per chiamare e messaggiare.

In più si ha uno sconto in cashback mensile che è accreditato sulla Postepay Evolution che è il seguente:
1. se non si consumano giga, il cashback è di 4 euro
2. fino a 50 Gb è di 3 euro
3. da 50 a 100 Gb di 2 euro
4. da 100 a 150 Gb di 1 euro e
5. dai 150 ai 200 Gb è di 0 euro.
Per la Postepay Evolution non si paga niente per l’attivazione mentre per quella della sim Postemobile si pagano 15 euro solo per le richieste presso l’ufficio postale senza portabilità.

C’è poi l’offerta Connect 12 mesi che costa 73 euro l’anno invece di 70 euro. Essa include il canone annuo della Evolution (15 euro) e il piano tariffario Connect 12 che prevede crediti illimitati per chiamare e messaggiare e 20 gigabyte al mese in 4G+ pari a 58 euro l’anno ed equivalenti quindi a 4,8 euro al mese. Non si paga niente per l’emissione della carta Postepay Evolution e nemmeno per la sim Poste Mobile.

Infine c’è la Postepay Connect Back 200 annuale per la quale si pagano 15 euro l’anno per la Evolution (invece di 12 euro) e 100 euro l’anno per la sim Poste Mobile. Il piano telefonico offre 200 Gb al mese e chiamate/messaggi illimitati. In più si ha il medesimo sconto in cashback come per il piano Connect Back 200. La richiesta di tale piano si può chiedere solo presso gli uffici postali mentre l’altro (Connect Back 200) anche tramite app Postepay. Non si paga nulla, infine, né per l’emissione della prepagata e nemmeno per la sim card.

Resta invece uguale il costo della Postepay PuntoLis, dotata di Iban, che ha le stesse caratteristiche della Evolution. Il canone è sempre di 12 euro al mese, almeno questo è il dato presente sul sito ufficiale di Poste Italiane.

La differenza è che questa carta si può richiedere presso una tabaccheria PuntoLis abilitata al servizio. Sarà poi recapitata a casa presso l’indirizzo comunicato al tabaccaio, al momento della richiesta. Per l’attivazione, poi, ci si potrà recare presso un qualsiasi ufficio postale dopo aver sottoscritto il contratto.
Per ulteriori informazioni consultare la pagina ufficiale dedicata alla Postepay sul sito di Poste Italiane.

[email protected]

Argomenti: ,