Poste Italiane e l’emergenza Coronavirus: erogazione servizi recapito e logistica

Le disposizioni di Poste Italiane in merito a pacchi, raccomandate e assicurate nell'epoca Coronavirus.

di , pubblicato il
Le disposizioni di Poste Italiane in merito a pacchi, raccomandate e assicurate nell'epoca Coronavirus.

Poste Italiane sulla sua pagina ufficiale ha fornito indicazioni importanti riguardanti l’emergenza Coronavirus nonché le modalità di erogazione del servizio di recapito e di logistica (raccomandate ed assicurate). Ecco le principali informazioni in merito.

Uffici aperti: le info di Poste Italiane

Poste Italiane sulla sua pagina ufficiale comunica che sono aperti gli uffici postali di Casalpusterlengo, Castiglione D’Adda, di Codogno, di San Fiorano, di Vo’ Euganeo, di Maleo, di Somaglia, di Cavacurta nel Comune di Castelgerundo, di Bertonico e di Fombio.

Poste comunica inoltre che nella medesima zona sono anche attivi gli Atm Postamat di Casalpusterlengo, Castiglione d’Adda, Codogno e Somaglia e che si potrà prelevare in tale zona anche agli sportelli Atm delle Banche senza pagare alcuna commissione. L’azienda sottolinea inoltre che in tutta Italia coloro che hanno un libretto di risparmio, una Postepay Evolution o un conto BancoPosta potranno richiedere in forma del tutto gratuita l’accredito della pensione.

Erogazioni servizio recapito

Per l’emergenza Coronavirus, Poste Italiane comunica che dal 6 marzo il recapito delle assicurate e delle raccomandate potrà essere eseguito soltanto mediante alcune modalità: il portalettere provvederà all’immissione dell’invio nella cassetta domiciliare o in altro luogo con buone condizioni di sicurezza informando il destinatario di questa modalità di consegna. Ciò mediante l’apposizione della propria firma sul modello della consegna e sull’avviso di ricevimento. Il destinatario a questo punto, al momento del recapito, potrà richiedere che gli venga rilasciato l’avviso di giacenza con il conseguente deposito dell’invio presso l’ufficio postale per il ritiro entro i termini previsti.

Qualora vi sia assenza temporanea o rifiuto dell’invio, le modalità di recapito applicate saranno quelle di sempre.

Tale procedura si applicherà anche ai pacchi ma nel caso di invio in contrassegno, esso avverrà presso l’ufficio postale adibito al ritiro ma con il rilascio dell’avviso di giacenza apposito. Qui il link di Poste con tutte le informazioni.

Leggete anche: Assicurata di Poste Italiane: ecco cos’è e quanto costa

[email protected]

Argomenti: ,