PayPal ‘Paga in 3 rate’, perché in alcuni casi l’opzione non funziona?

Arrivata da poco in Italia, il servizio ‘Paga in 3 rate’ di PayPal non sempre funziona e le ragioni per fare chiarezza. Ecco un’analisi della questione.

di , pubblicato il
modifica accordi paypal

Il servizio ‘Paga in 3 rate’ di PayPal è stato salutato con grande favore dagli utenti dell’intermediario più famoso al mondo. e, da qualche settimana, è possibile utilizzare questa opzione anche per il pagamento dei bollettini PagoPA. Eppure, sono molte le segnalazioni di utenti che non riescono a utilizzare il servizio e non è ancora chiara la ragione. In questo articolo forniremo una serie di ipotesi.

‘Pago in 3 rate’ di PayPal, perché non funziona?

‘Pago in 3 rate’ è un servizio offerto da PayPal grazie al quale l’utente può scegliere di pagare appunto in tre rate e senza interessi di alcun genere. Quando effettuiamo un acquisto, infatti, l’intera somma viene divisa in tre parti: la prima liquidata subito e le altre due nei successivi due mesi. il funzionamento del servizio è dunque piuttosto semplice. Perché allora non funziona? Le ragioni potrebbero essere varie.
1. La prima ragione è che l’opzione dii finanziamento in tre rate di PayPal può essere utilizzata soltanto per acquisti il cui costo complessivo deve essere compreso tra 30 euro e 2.000 euro. Dunque, chi non riesce ad accedere al servizio potrebbe non rientrare in questa ‘categoria’ di acquisti considerati idonei.
2. La seconda è forse ancora più decisiva. Nell’articolo 8 del documento sui ‘Termini e condizioni di Paga in 3 rate’ si legge il seguente paragrafo: “l’importo che PayPal concede in prestito all’Utente ai sensi del presente Contratto si basa, tra le altre cose, sulla valutazione della situazione finanziaria dell’Utente da parte di PayPal, sulle informazioni fornite dall’Utente nella richiesta di finanziamento e sulle informazioni relative allo storico e all’utilizzo di PayPal da parte dell’Utente”. Dunque, è possibile che, per varie ragioni, non si è considerati dei buoni pagatori per cui l’azienda preferisce non concedere il finanziamento.


3. La terza è la seguente. È possibile che siano alcuni esercenti a non accettarne l’utilizzazione del servizio Paypal. Si legge nell’articolo 2 dei ‘Termini e condizioni’ che l’opzione Paga in 3 rate “potrebbe non essere disponibile per gli acquisti presso alcuni esercenti”. Non conosciamo le ragioni, ma questa potrebbe essere una ulteriore ragione nella difficoltà di utilizzazione del servizio.
Il consiglio, comunque, è quello di leggere con attenzione tutto il contratto, i termini e le condizioni di utilizzo.
[email protected]

Argomenti: ,