Mutui Bancoposta: zero spese istruttoria e perizia entro il 31 luglio

Quanto si può risparmiare sul mutuo con questa offerte Bancoposta?

di Redazione Finanza Personale, pubblicato il

Mutuo Bancoposta

Mancano pochi giorni per usufruire della possibilità, concessa dalle Poste Italiane, di poter richiedere un finanziamento immobiliare ipotecario senza pagamento di spese di istruttoria e di perizia.

Risparmiare sul mutuo

Una possibilità che, alla luce di quanto accade tradizionalmente nel mercato creditizio, permetterà alle famiglie richiedenti il mutuo di poter risparmiare qualche centinaio di euro (il tutto dipenderà principalmente dall’importo richiesto), e che sarà disponibile per tutte quelle richieste effettuate entro e non oltre la data del 31 luglio 2011, per tutte le principali forme di mutuo disponibili all’interno delle agenzie di Poste Italiane (con erogazione ad opera di Deutsche Bank, reale istituto incaricato della concessione dei finanziamenti).

Esenzione spese perizia e istruttoria mutuo Banco Posta

L’esenzione delle spese di perizia e di istruttoria riguarda infatti sia i mutui per l’acquisto della prima o della seconda casa, sia i mutui per ristrutturazione, sia i mutui per surroga, che i mutui per doppie finalità (trasferimento mutuo e ristrutturazione casa, trasferimento mutuo e nuova liquidità), sia infine i mutui per liquidità, che consentono di trasformare in denaro contante il valore del proprio immobile.

Mutuo Bancoposta tasso variabile e mutuo Bancoposta tasso fisso

Ovviamente, l’esenzione riguarda sia i mutui a tasso di interesse variabile (sull’Euribor o sul tasso BCE) che quelli a tasso di interesse fisso, comprendendo nella fascia intermedia anche tutte le forme miste, o quelle a rate decrescenti, o ancora quelle con un piano di preammortamento esteso o, infine, con la formula rata costante e durata variabile.

Mutuo Bancoposta offerta 31 luglio 2011

Non è ancora noto se la promozione di Poste Italiane possa o meno essere prolungata nel corso dei prossimi mesi, o riproposta in sede autunnale. Ciò che è certo è che per il momento sul sito internet dell’istituto postale non compaiono informazioni in merito a una potenziale proroga di tale conveniente condizione economica. Vi terremo ovviamente informati in caso di avvio di iniziative similari da parte di altri istituti di credito, o nell’ipotesi di allungamento del benefit da parte delle stesse Poste Italiane.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Mutui e Prestiti

Leave a Reply