Monete rare, sai quanto può valere una vecchia 50 lire? Scopri se possiedi una piccola fortuna

Le prime monete da 50 lire sono state coniate nel 1954 e l’ultima nel 2001: ecco quelle rare e quanto valgono.

di , pubblicato il
50 lire

La prima moneta da 50 lire risale al lontano 1954, mentre l’ultima è stata coniata nel 2001. Alcune di esse, sono considerate monete rare e il valore per i collezionisti può essere in alcuni casi molto alto. Se hai in casa alcune di queste monete, potresti ritrovarti una piccola fortuna. In questo articolo, seguendo gli esperti di monetedivalore.it, forniremo una guida su quali sono i valori, anno per anno, di ogni moneta coniata.
Il valore di una moneta rara è dato dalla sua classificazione e, in questo articolo, si riferiscono quasi esclusivamente a quelle ‘FDC’, sigla per indicare Fior Di Conio, e ‘FS’, Fondo Specchio. Si tratta di monete in condizioni ottimali, perfette e senza alcun difetto. Qualora la classificazione sia ‘BB’ (Buono) o SPL (Splendido), avranno un certo valore soltanto quelle di annate particolarmente rare.

Le monete rare da 50 lire – Vulcano 1° Tipo: le più antiche e quelle di maggior valore

Le monete rare da 50 lire sono quelle dei seguenti anni: 1954, 1956, 1957, 1958, 1959, 1960, 1961 e 1962. Sono conosciute come Vulcano 1° Tipo e presentano un contorno rigato, un diametro di 2,48 centimetri e un peso di 6,25 grammi. Il metallo è Acmonital e sono state coniate fino al 1989. Il loro valore è il seguente:
1) 1954: superiore a 200 euro,
2) 1956, 1957, 1962: superiore a 100 euro,
3) 1959, 1961: valore compreso tra 500 e 650 euro,
4) 1960: superiore a 800 euro,
5) 1958 (fior di conio): superiore a 1200 euro e
Dunque, la moneta di maggior valore è la 50 lire del 1958.
Ricordiamo anche la moneta da 50 lire del 1987: alcune di esse presentano il numero 7 della data leggermente più piccolo degli altri. In questo caso, si tratta di moneta rara e può valere circa 20 euro. Le monete delle altre annate, e quella del 1987 senza difetto con il numero ‘7’, valgono tra i 2 e i 3 euro.

Monete rare da 50 lire ‘piccole’: quanto valgono?

Le 50 lire ‘piccole’ sono state coniate dal 1990 al 1995 e presentano un bordo liscio, un peso di 2,7 grammi e un diametro di 16,55 millimetri. È conosciuta come ‘Vulcano 2° Tipo’ e il suo valore si aggira intorno ai 2 euro. Alcune di categoria ‘Fondo Specchio’ possono valere anche 15 euro.
Chiudiamo con la 50 lire ‘Turrita’, l’ultima a essere stata coniata dal 1996 al 2001. Non è più presente Vulcano ma una ‘testa turrita’, il materiale è il Cupronichel, e le sue caratteristiche sono le seguenti: 19,2 millimetri di diametro e 4,5 grammi di peso. Il valore è di circa 3 euro al pezzo, ma se si tratta di ‘Fior Di Conio’ o ‘Fondo Specchio’ può arrivare anche a 15 euro.
Leggi anche:  Hai questa moneta da 1 centesimo? Controlla perché può valere più di 6000 euro
[email protected]

Argomenti: ,