Miniprestito BancoPosta: un piccolo prestito dedicato ai possessori della Postepay Evolution

Ecco le principali caratteristiche del miniprestito BancoPosta.

di , pubblicato il
Buoni fruttiferi postali: cosa succede dopo il ricorso all'ABF e che succede in caso di inadempimento.

Il miniprestito BancoPosta di Poste Italiane è un piccolo prestito che sarà erogato sulla Postepay Evolution in modo tale da poter realizzare qualcosa di importante grazie ai tre diversi importi che si potranno richiedere. Ecco le principali informazioni a riguardo.

Mini importo e grande comodità: arriva il Miniprestito BancoPosta

Il Miniprestito BancoPosta si potrà richiedere presso tutti gli uffici postali italiani oppure prenotando un appuntamento con un consulente di Poste o chiamando il numero gratuito 800.00.

33.22.

A richiederlo, però, potranno essere soltanto i detentori della carta Postepay Evolution di un’età compresa tra i 18 ed i 70 anni al momento della richiesta, che risiederanno in Italia e che dimostreranno di avere un reddito di pensione o di lavoro prodotto. Gli importi che potranno essere richiesti saranno 3: di 1.000 euro, di 2.000 euro e di 3.000 euro.

Per richiederlo si dovranno presentare il documento di reddito, la tessera sanitaria e un documento di identità in corso di validità. I cittadini stranieri, invece, il passaporto oltre il documento di identità che si presenterà, il permesso di soggiorno o la carta di soggiorno in corso di validità. Inoltre si dovrà presentare un documento che attesti la residenza in Italia da almeno dodici mesi si è lavoratori dipendenti o almeno di trentasei mesi se si è lavoratori autonomi. Infine, la documentazione che attesti che si è avuto un lavoro continuo di almeno dodici mesi presso lo stesso datore di lavoro.

Le altre info sul Miniprestito BancoPosta

Chi richiederà il Miniprestito BancoPosta potrà richiedere al massimo 3.000 euro che saranno accreditati, qualora la pratica vada a buon fine, sulla propria Postepay Evolution. La durata del prestito, poi, sarà fissa ed esattamente di 22 mesi per cui il rimborso delle rate sarà mensile ed avverrà mediante addebito diretto su conto corrente BancoPosta o Postepay Evolution.

Qualora si richieda l’estinzione anticipata, Poste Italiane comunica che non vi saranno degli oneri da sostenere. Essa potrà essere richiesta dopo il periodo di recesso di 14 giorni dal giorno in cui è stato erogato il prestito. Ciò dovrà avvenire presso un ufficio postale.

Per quanto concerne l’erogazione della cifra richiesta, invece, essa verrà accreditata in un’unica soluzione su carta Postepay Evolution. Per quanto riguarda il recesso dal finanziamento, infine, esso potrà avvenire entro il quattordicesimo giorno successivo a quello in cui è stato erogato il mini-prestito. Chi non ha un conto corrente bancario o un conto Bancoposta potrà richiedere comunque il mini prestito BancoPosta in quanto basterà essere titolari della carta prepagata Postepay Evolution.

Leggete anche: Hai bisogno di un’auto nuova? Scopri la promozione Prestiti BancoPosta

[email protected]

Argomenti: ,