Lotteria degli scontrini: le ricevute vanno conservate per avere i premi?

I premi della lotteria degli scontrini e le info su questi ultimi: vanno conservati?

di , pubblicato il
Quali sono gli acquisti non idonei per la partecipazione alla lotteria scontrini 2021.

Dal 1° febbraio chi è iscritto alla piattaforma della lotteria degli scontrini può partecipare alla riffa dello Stato facendo acquisti in Cashless. Per partecipare alla lotteria è necessario generare il codice lotteria, a questo link, da mostrare all’esercente quando si effettuano acquisti uguali o superiori a 1 euro. Ci si chiede però se è necessario conservare gli scontrini per ottenere i premi.

I premi della lotteria degli scontrini

Sono numerosi i premi per della lotteria degli scontrini. Quelli annuali sono due: il primo premio è di 5.000.000 euro mentre il secondo è di 1.000.000 euro. I premi mensili sono 10 da 100 mila euro ognuno per chi compra e 10 premi da 20 mila euro ognuno. I premi settimanali sono sempre di due tipi: 15 da 25 mila euro ogni settimana per chi compra e 15 premi da 5 mila euro ogni settimana sempre per chi compra.

La comunicazione dell’eventuale vincita verrà comunicata mediante Pec o raccomandata di A/R dall’Agenzia delle dogane e dei Monopoli segnalando l’obbligo al fortunato vincitore di recarsi entro novanta giorni dalla ricezione della comunicazione presso l’ADM competente del proprio territorio. In tale luogo dovrà essere fatta l’identificazione e verranno fornite indicazioni sulle modalità di pagamento. La partecipazione sarà aperta a tutti i residenti in Italia purché ci si procuri il codice lotteria e si utilizzi uno strumento di pagamento elettronico.

Bisogna conservare gli scontrini per la riffa dello Stato?

La lotteria degli scontrini funziona in modo semplice: per ogni acquisto che verrà fatto presso un negozio mostrando il codice lotteria si avranno dei biglietti virtuali. Anche il negoziante presso il quale si farà l’acquisto ne riceverà ed entrambi potranno partecipare a due lotterie parallele.

Per effettuare gli acquisti per partecipare alla lotteria, come detto, si dovrà presentare il codice univoco per completare il pagamento. Il commerciante, quindi, lo caricherà nel sistema e lo assocerà alla spesa fatta con il codice lotteria ma non fornirà alcun biglietto fisico. I biglietti virtuali, infatti, potranno essere controllati sul proprio profilo Lotteria. Infine non servirà conservare gli scontrini in quanto delle spese ne resterà traccia nel database mentre basterà generare un solo codice Lotteria. Quest’ultimo dovrà essere stampato o conservato seguendo le indicazioni riportate su su lotteriascontrini.gov.it.

Potrebbe interessarti anche: Lotteria scontrini: quando il caffè al bar esclude la partecipazione

[email protected]

Argomenti: ,