Coronavirus: Msc e Costa Crociere, info rimborsi

Msc e Costa Crociere: gli ultimi aggiornamenti in merito all'emergenza Coronavirus.

di , pubblicato il
Msc e Costa Crociere: gli ultimi aggiornamenti in merito all'emergenza Coronavirus.

La compagnie che effettuano crociere come Costa Crociere ed Msc stanno puntando sugli sconti per attenuare l’emergenza Coronavirus. Conftrasporto ha comunicato che purtroppo in questo periodo c’è stato un calo drastico delle prenotazioni e non aiuta per niente sentire che c’è un traghetto in isolamento con a bordo 50 persone dell’equipaggio.

Costa Crociere: i rimborsi

Costa Crociere, come riporta Ilsole24ore.it ha lanciato varie promozioni come “Voglia d’estate” grazie alla quale sarà possibile prenotare una crociera con la formula del tutto incluso ed avere la possibilità di cancellare tale prenotazione in modo gratuito fino al 30 aprile. E’ stato poi comunicato che per le nuove prenotazioni sarà possibile scegliere una cabina esterna pagandola al prezzo di quella interna oppure una con il balcone pagandola al prezzo di quella esterna. Insomma la Costa Crociere sta cercando di invogliare i passeggeri a partire proponendo super sconti.

La Costa Crociere comunica di avere come priorità la sicurezza e la salute dei passeggeri per cui, con l’innalzarsi del livello di allerta CoVid 19 dichiarato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, sta adottando e continuerà ad adottare delle misure straordinarie che riguarderanno le crociere in programma nelle prossime settimane. Per ulteriori informazioni o per chi avrà in programma prossimamente una crociera, la Costa invita a chiamare la propria agenzia di viaggio oppure contattare il numero 800.588.589. Ecco il link riguardante tutte misure introdotte dalla Costa Crociere per il Coronavirus.

Msc Crociere ed il recesso

Per quanto concerne la Msc Crociere, come riporta Ilsole24ore.it, per alcune prenotazioni già confermate e per nuove conferme entro il 31 marzo di questo mese, la compagnia di navigazione permetterà di recedere entro 21 giorni dalla data di partenza.

Sarà però necessario pagare 50 euro a persona come spesa di gestione pratica ma per le crociere con destinazione Mediterraneo e Nord Europa.

Si ricorda che tutte quante le compagnie di navigazione stanno applicando la massima attenzione sotto il profilo sanitario come comunica Sergio Senesi che guida il Cema, un tour operator specializzato. Chi sale a bordo delle navi, in più, sottolinea Senesi, dovrà anche compilare un documento nel quale certificherà di non essere stato in aeree o in paesi a rischio.

Leggete anche: Coronavirus rimborso biglietti aerei: aggiornamenti Ryanair, Finnair e Laudamotion

[email protected]

Argomenti: ,