Conto tascabile Che Banca: la carta prepagata in tasca

Una banca sempre in tasca, tutta in una carta ricaricabile: scopriamo pro e contro del Conto Tascabile Che Banca

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il

COME NASCE IL CONTO TASCABILE CHE BANCA – Che Banca ha pensato a una carta prepagata ricaricabile che sostituisca in toto la banca, i suoi sportelli e le sue filiali.

Una carta prepagata da portare sempre con se che permette di fare tutte le operazioni bancarie, prelievi, bonifici, pagamento di bollette, ricariche al cellulare, paghi modelli F24 e tutto quello che potresti pagare in banca. Si può usarla per pagare come con il POS nei negozi o per i pagamenti degli acquisti su internet, il tutto senza avere nessun conto corrente o libretto di risparmio in banca. Inoltre si ha la possibilità di tenere tutto sotto controllo perché ogni volta che si effettua una qualsiasi operazione si riceve un sms con il credi residuo, inoltre, anche se p solo un aspetto esteriore, c’è la possibilità di scegliere la carta nel colore che si desidera.

 

COME SI APRE IL CONTO TASCABILE CHE BANCA

Per richiedere la carta Conto Tascabile basta recarsi in una qualsiasi filiale di Che Banca!, richiederla via internet o per telefono, scegliere il colore che si desidera ed aspettare comodamente a casa che la carta arrivi. Per richiedere la carta bisogna compilare l’apposito modulo, specificando se si è già o meno clienti di Che banca!, se si fa l’operazione on line il modulo va poi stampato e spedito a Che banca!. Se si è un nuovo cliente insieme al modulo di richiesta della carta Conto Tascabile bisogna inviare anche una copia di un documento d’identità.

Se invece si decide di richiedere la carta in una filiale Che Banca! un addetto vi aiuterà a compilare i moduli, mentre se si richiederà per telefono i moduli arriveranno via posta e andranno rispediti a Che Banca compilati e firmati. Se si è nuovi clienti per attivare la carta bisogna effettuare il primo deposito o da un conto corrente personale oppure da una filiale di Che Banca!

Una volta attivata la  carta arriverà per posta un plico contenente tutte le spiegazioni per usare la carta e il Conto Tascabile.

Poi si può usare ovunque, sia in Italia che all’estero; è possibile ricaricarla fino a 50 mila euro, o tramite bonifico oppure recandosi in una filiale di Che Banca!; la ricarica della carta non prevede nessuna spesa.

CONTO TASCABILE CHE BANCA COSTI E CONDIZIONI

Conto Tascabile Che Banca pagamenti, bonifici e tanti altri servizi

  • il Conto Tascabile prevede un canone mensile pari a 1 euro
  • le notifiche che si ricevono via sms per ogni operazione effettuata sono gratuite
  • per bloccare e sbloccare la carta in caso di furto o smarrimento non è prevista alcuna spesa
  • per i prelievi agli sportelli automatici Bancomat in Euro non è prevista alcuna spesa
  • i prelievi agli sportelli automatici in valute diverse dall’Euro hanno un prezzo pari a 3 euro
  • per pagamenti nei negozi tramite il POS, per pagamenti su internet, per il rifornimento del carburante non sono previste spese
  • I bonifici sono a costo zero, sia quello ordinario che il giroconto
  • Per quanto riguarda i pagamenti delle utenze domestiche, del canone televisivo e per altri tipi di pagamento non sono       previste spese
  • Le operazioni di ricarica telefonica sono totalmente gratuite.

 

I limiti del Conto Tascabile Che Banca:

Come tutte le carte prepagate anche Conto Tascabile ha i suoi limiti, i suoi massimali e le sue condizioni, che però sono di molto superiori rispetto a quelle di una carta prepagata normale, e si avvicina molto di più alle limitazioni e condizioni che può offrire un servizio bancario.

Vediamo insieme le caratteristiche del Conto Tascabile

  • il Conto Tascabile ha un limite di utilizzo giornaliero pari a 5 mila euro, e un limite di utilizzo mensile pari a 50 mila euro.
  • Il pagamento tramite POS e Pago Bancomat ha un limite giornaliero di 5 mila euro e un limite mensile di 50 mila euro
  • Per i prelievi effettuati il Italia suoi circuiti del Pago Bancomat il limite massimo giornaliero è di 500 euro, il limite massimo mensile è di 3.000 euro
  • I prelievi effettuati sia in Italia che all’estero sui circuiti Mastercard hanno un limite giornaliero di 500 euro e un limite mensile di 3.000 euro
  • La rendicontazione del Conto Tascabile è annuale
  • Il limite massimo di giacenza nel Conto Tascabile è di 50 mila euro
  • Ogni cliente può richiedere un massimo di 5 Conti Tascabili

 

CONTO TASCABILE CHE BANCA OPINIONI A CONFRONTO

Conto Tascabile Che Banca vantaggi – Innanzitutto il Conto Tascabile offre come vantaggio la libertà i poterlo usare ovunque come fosse un conto corrente qualsiasi, senza recarsi in filiale, si può usare per l’accredito dello stipendio quando non si dispone di un conto corrente, per l’accredito della pensione e per la domiciliazione delle utenze domestiche proprio come un vero e proprio conto in banca.

La carta prepagata del Conto Tascabile può essere ricaricata tutte le volte che si desidera attraverso bonifico, via internet, via telefono o direttamente presso una qualsiasi filiale di Che Banca!

Uno dei vantaggi principali è che il Conto Tascabile non offre il fido, quindi si può usare soltanto il denaro che è presente sulla carta senza usare “scoperto” che non è previsto; inoltre si tengono sotto controllo le movimentazioni attraverso l’invio degli sms che arrivano in tempo reale.

Inoltre anche i prelievi e i versamenti che avvengono sulla carta sono in tempo reale, così come i pagamenti tramite POS, in questo modo si sa sempre qual è il proprio residuo di giacenza.

Per il Conto Tascabile non è prevista l’imposta di bollo, obbligatoria invece per tutti i conti aperti presso quasi tutte le banche, l’unico costo del Conto Tascabile è il canone mensile di 1 euro; quindi il costo annuo di questo innovativo conto è di soli 12 euro annuali.

Da tener presente che anche le operazioni effettuate nelle filiali Che Banca! allo sportello non avranno nessuna commissione, quindi anche queste risulteranno gratuite.

 

Conto Tascabile Che Banca svantaggi – Ovviamente viste le condizioni poste da questo innovativo Conto gli svantaggi non sono molti, visto che le spese di gestione del conto si limitano ad un irrisorio canone mensile a cui non si aggiunge alcuna altra spesa.

Ma riflettendo bene, non si può certo dire che il Conto Tascabile possa sostituirsi ad un conto corrente qualsiasi, in primis perché la giacenza massima permessa è di 50 mila euro, e questo di per se è già un grosso limite.

Inoltre con il Conto Tascabile non è possibile effettuare “spese importanti” poiché la spesa massima consentita al giorno è di 5.000 euro pagando tramite POS, sia sul circuito Pago Bancomat che sul circuito Mastecard; quindi se si desidera acquistare un’automobile, o qualche elettrodomestico che superi il costo massimo giornaliero consentito diventa un problema usare il Conto Tascabile per gestire queste spese. A parte queste limitazioni, che comunque non toccano di certo tutte le persone che potrebbero usufruire di tale Conto, sicuramente quella di Che Banca! è un’ottima offerta.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte

Leave a Reply