Cerchi un conto corrente a zero spese: il conto BancoPosta fa al caso tuo

Chi cerca un conto corrente a zero spese può contare sul conto BancoPosta di Poste Italiane. C’è fino una super offerta da cogliere al volo.

di , pubblicato il
risparmiare sul conto corrente

Chi cerca un conto corrente a zero spese può scegliere quello BancoPosta. Non si paga, infatti, il canone per dodici mesi se si sottoscrive entro il 31 dicembre mediante l’applicazione Conto BancoPosta.

Al momento, si sa, risparmiare anche 1 euro è importante. Si paga ogni cosa il doppio rispetto al passato e ricevere uno sconto sul canone, che può arrivare fino a 80 euro circa all’anno, non può fare nient’altro che piacere.

Tutti sanno che è necessario possedere al giorno d’oggi un conto corrente. Il motivo è che non si possono effettuare pagamenti in denaro corrente troppo elevati e i trasferimenti di titoli al portatore. Non si può, infatti, superare la cifra complessiva di 2000 euro fino al 31 dicembre. In realtà la soglia sarebbe dovuta essere di 1000 euro dal 1° gennaio scorso ma grazie a un emendamento presentato con il decreto MilleProroghe, il limite è salito.

Come funziona il conto corrente a zero spese di Poste Italiane

Nel periodo di incertezza economica in cui ci troviamo e con un’inflazione che non accenna a retrocedere, risparmiare anche solo pochi euro al mese può fare la differenza.

Chi aprirà mediante l’applicazione BancoPosta un conto con opzione Start Giovani, Start o Medium avrà il canone gratuito per i primi dodici mesi. Bisogna fare presto, però: l’offerta scadrà il 31 dicembre.

Ma cosa offrono nel dettaglio i 3 conti di Poste Italiane?

Partiamo dal conto Start Giovani che può essere intestato solo a una persona. Costa 2 euro al mese che sono completamente azzerabili in questo modo: si risparmia 1 euro se si accredita lo stipendio o bonifico di almeno 700 euro. Dove? Ovviamente sul conto BancoPosta. In più si risparmia un altro euro se si ha una Postepay Evolution e 2 euro se si ha P.

Iva e un conto BancoPosta Business Link. Questo conto offre una Postepay, il servizio di banca multicanale, 1 carnet di assegni per un anno, prelievi gratuiti da Atm Postamat e bonifici e postagiro online gratuiti nonché da app.

Il conto Start costa invece 6 euro al mese mentre il Medium 7 euro. Entrambi offrono una carta di debito Postepay, il servizio di banca multicanale e 1 carnet assegni per un anno. Oltre alla possibilità di prelevare gratis dagli Atm Postamat. Il Medium, inoltre, dà la possibilità di effettuare bonifici e postagiro online e da app gratuitamente.

Per quanto riguarda la riduzione del canone, con il conto corrente Start si risparmiano 2 euro con accredito stipendio o bonifico di almeno 700 euro. Si risparmia, invece, 1 euro se si ha un patrimonio maggiore o uguale a 5000 euro, contratto e questionario Mifid valido. Infine, si risparmiano 3 euro se si è titolari di P. Iva e del conto BancoPosta Business Link.

Con il conto Medium, si risparmiano 2 euro se si accredita lo stipendio o bonifico di almeno 700 euro e se si ha un patrimonio uguale o maggiore di 10 mila euro, contratto e questionario Mifd valido. Infine c’è un risparmio di 3 euro se si è titolari di P. Iva e del conto Business Link sempre BancoPosta.

Cosa aspettate, allora? Come dice un vecchio detto: “il tempo è denaro“.

[email protected]

Argomenti: , ,