Conto corrente di base Banco Posta: cos’è? Ecco le info sulla versione standard e su quella per pensionati

Ecco le info su cos'è, sulla versione standard e su quella per pensionati del Conto corrente di base Banco Posta.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco le info su cos'è,  sulla versione standard e su quella per pensionati del Conto corrente di base Banco Posta.

Il conto corrente di base di Banco Posta è un conto dedicato ai servizi di incasso e di pagamento. Esso si compone di due versioni: quella standard e quella per pensionati. Le due si differenziano non soltanto per le operazioni incluse ma anche per il canone. Ecco allora tutte le info a riguardo.

Conto corrente di base Banco Posta: info sulla versione standard

Lo conto di base Banco Posta versione standard ha un costo di canone annuo (comprensivo anche di carta Postamat Maestro) di 30 euro. Grazie a tale conto si potranno fare bonifici, si potranno pagare le diverse utenze tramite addebito in conto, si potrà prelevare sia presso Poste Italiane che presso le Banche. Un determinato numero di operazioni sarà gratuito se esse saranno effettuate con cadenze specifiche. Inoltre si potranno effettuare in forma non gratuita anche le operazioni non previste nel canone annuo.

Coloro che apparterranno alle fasce più svantaggiate, poi, se presenteranno un modello ISEE inferiore agli ottomila euro annui, potranno non pagare il canone annuo ed inoltre non pagheranno l’imposta di bollo dovuta per legge.

Conto corrente di base Banco Posta: info sulla versione Pensionati

Il conto corrente di base Banco Posta potrà essere attivati soltanto dai pensionati con un reddito annuo lordo di 18mila euro. Essi potranno scegliere tra due opzioni di conto. La prima è quella del cannone annuo di 24 euro compreso anche il canone per la carta Postamat Maestro. Grazie a tale opzione si potrà avere l’accredito della pensione, si potranno pagare le utenze con addebito sul conto, si potranno fare versamenti e prelievi presso gli uffici postali. Così come per la versione standard, un numero determinato di operazioni sarà gratuito se effettuato con specifica cadenza. Inoltre si potranno effettuare altre operazioni non comprese nel canone annuo ma a pagamento.

Per quanto concerne l’opzione 2, sia il canone per la carta Postamat Maestro che il canone annuo saranno gratuiti. Gli unici servizi inclusi,però, saranno la richiesta dell’elenco movimenti allo sportello, il prelievo presso gli uffici postali o ATM Postamat, l’accredito della pensione, i bonifici ed il pagamento tramite carta Postamat Maestro presso gli esercenti. Anche in questo caso è prevista la gratuità di un numero determinato di operazioni effettuate con determinate cadenze. Tutto il resto si potrà fare ma a pagamento. Per info più dettagliate, consultare la pagina web di Poste Italiane. Per info sui conti correnti, leggete anche: conto Yellow di CheBanca, il conto corrente online che unisce tre elementi e chiudere un conto corrente, come si fa, tempi, procedure da seguire, eventuali costi e info rottamazione.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Conto corrente

Leave a Reply