Buoni fruttiferi postali di Poste Italiane: che succede se il rimborso è errato?

Che succede se il rimborso dei buoni fruttiferi postali di Poste Italiane è errato? Ecco le info e le più importanti tipologie.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Che succede se il rimborso dei buoni fruttiferi postali di Poste Italiane è errato? Ecco le info e le più importanti tipologie.

I buoni fruttiferi postali di Poste Italiane sono un prodotto di investimento sicuro perché emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti e perché garantiti dallo Stato Italiano. Esistono due tipi di bfp postali: quelli cartacei e quelli dematerializzati che non cadono in prescrizione in quanto il loro importo sarà accreditato sul conto corrente BancoPosta o sul libretto di risparmio postale. Che succede però se il rimborso è errato? Info e varie tipologie di bfp.

Rimborso errato bfp

Nel caso in cui il rimborso di un bfp postale emesso negli anni ottanta risulti errato ovvero l’importo inferiore erogato risulti inferiore rispetto a quello indicato sul retro del buono che succede? Ebbene la sentenza 6430/2016 emessa dalla Iv Sezione Civile del Tribunale di Catania comunica che il rendimento dei bfp emessi dal 1974 al 1986 deve essere quello scritto sul retro del buono. Per quelli sottoscritti a seguito del 1986 gli interessi possono essere anche inferiori a quanto riportato sul retro e ciò perché essi sono variabili al ribasso. Nel primo caso, quindi, i sottoscrittori potranno richiedere la differenza all’ufficio postale di competenza mentre nel secondo caso, invece, il calcolo sarebbe sempre preciso .

Info bfp: le varie tipologie

Esistono varie tipologie di buoni fruttiferi postali di Poste Italiane. Quelli dedicati ai minori sono destinati ai più piccoli ma sottoscritti dai loro genitori. Essi restano attivi fino a che i minori non raggiungono la maggiore età ed i loro interessi sono pari ad un massimo del 2%. Vi sono poi i buoni ordinari che durano vent’anni e si può ricevere un rendimento annuo lordo fino al 1,50% al ventesimo anno e ancora i buoni a 3 anni plus il cui rendimento annuo lordo è pari allo 0,40%.

Ricordiamo infine che i bfp ordinari sono quelli a tasso fisso e che hanno una durata massima di vent’anni. Il rimborso del capitale investito, però, può esserci in qualsiasi momento e gli interessi saranno crescenti di anno in anno. Infine quelli a 3 anni plus sono il prodotto ideale per chi desidera fare un investimento per pochi anni e quindi soltanto tre. Scegliendoli si potrà contare su rendimenti fissi e si avrà una flessibilità di rimborso in quanto esso potrà essere richiesto quando si vuole. Ricordiamo che se il rimborso avverrà prima dei tre anni gli interessi non saranno erogati.

Leggete anche: Buoni fruttiferi postali di Poste Italiane dedicate ai minori: età massima, rendimento e rimborso anticipato.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Conti e carte, Buoni Fruttiferi Postali

I commenti sono chiusi.