Bollette, pagamento a rate 2022: tempi e modalità, ecco la delibera dell’Arera

Il governo ha previsto il pagamento a rate delle bollette per le famiglie che si trovano in difficoltà: una delibera dell’Arera chiarisce tempi e modalità.

di , pubblicato il
rincari bollette

Il Governo ha stanziato circa un miliardo di euro per attivare il dispositivo di rateizzazione delle bollette (a rate) per le famiglie che si trovano in una condizione di difficoltà nei pagamenti. Quali sono i tempi e le modalità? Il primo elemento da sottolineare è che non ci sarà alcun automatismo, per cui l’agevolazione andrà richiesta dal cliente. Una delibera dell’Arera comunque chiarisce il funzionamento del dispositivo di rateizzazione delle bollette. Ecco in sintesi tempi e modalità per richiederla.

Rateizzazione pagamento bollette a rate

L’Arera (Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente) ha fissato all’interno di una delibera modalità e tempi per la rateizzazione delle bollette. Questa possibilità è innanzitutto concessa in caso di inadempienza nei pagamenti nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 30 aprile. Non esiste alcun automatismo: se una famiglia non riesce a pagare le bollette nel periodo specificato, allora dovrà essere il venditore a dare avvio al percorso. Quest’ultimo è obbligato a inserire all’interno della comunicazione di sollecito del pagamento un’offerta al cliente con la possibilità di rateizzazione dell’importo delle bollette. Il numero delle rate deve essere pari al numero delle bollette emesse in 10 mesi.

L’Arera ha dato indicazioni anche sull’entità delle singole rate. La prima rata deve essere il 50% dell’importo complessivo dovuto secondo il piano di rateizzazione, mentre il restante 50% deve essere liquidato in rate di eguale entità. Qualora le rate dovessero essere inferiori ai 50 euro, il numero delle stesse può ridursi (il minimo è due rate).
La volontà di adesione alla rateizzazione bollette e cosa succede per l’eventuale mancato pagamento
Nella delibera rilasciata dall’Arera si legge che “la volontà del cliente di aderire alla rateizzazione deve essere manifestata espressamente”.

Il venditore dunque deve indicare, all’interno della comunicazione in cui si offre all’utente la soluzione del pagamento a rate, il termine ultimo entro il quale il cliente deve manifestare la propria volontà di adesione.
Cosa accade se il cliente, accettato il piano di rateizzazione delle bollette, non dovesse adempiere al pagamento? La delibera dell’Arera chiarisce come, in questo caso, il venditore ha la facoltà di dare avvio alle procedure ordinarie di sospensione fornitura (o di riduzione della stessa).
Leggi anche: Bollette 2022, aumenti record: 55% luce e 41,8% gas, quanto spenderà in più ogni famiglia?
[email protected]

Argomenti: ,