Rapetti Foodservice colloca minibond da 2 milioni

Cedola fissa 5,60% per tre anni. L’obbligazione è in trattazione da oggi su Extra Mot di Borsa Italiana

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Cedola fissa 5,60% per tre anni. L’obbligazione è in trattazione da oggi su Extra Mot di Borsa Italiana

Rapetti Foodservice s.r.l. è il primo minibond del 2015 a sbarcare in borsa. La piccola società piemontese con sede ad Acqui terme (AL), attiva nella preparazione e distribuzione di prodotti alimentari, ha collocato una piccola obbligazione senior non convertibile di durata triennale. Il bond, negoziabile dal 27 gennaio 2015 sul segmento Extra Mot Pro di Borsa Italiana, offre un interesse a tasso fisso lordo annuo del 5,60% ed è stato collocato esclusivamente presso investitori professionali. Le obbligazioni (IT0005069569) sono in tutto 20 per un ammontare di 2 milioni di euro e sono trattabili per tagli da 100.000 euro con multipli aggiuntivi analoghi. Staccano la cedola su base semestrale il 26 gennaio e 26 luglio di ogni anno. Il rimborso avverrà in il 25 gennaio 2018 in unica soluzione.   I fondi serviranno per finanziare l’ampliamento del giro d’affari   Poche notizie sono disponibili riguardo la piccola società piemontese. Tuttavia i fondi derivanti dal collocamento delle obbligazioni verranno utilizzati dall’emittente per per i generali scopi di rifinanziamento del gruppo, oltre che per lo sviluppo delle attività industriali di cui Rapetti Foodservice è precursore nel settore della ristorazione. L’operazione, approvata in precedenza mediante delibera assembleare dei soci, ha l’obiettivo di ottimizzare l’assetto organizzativo e di effettuare nuovi investimenti.   Il giro d’affari di Rapetti Foodservice sfiora i 20 milioni   [fumettoforumright]Nata nel 1919, Rapetti Foodservice è stata tra i precursori a credere nel servizio alla ristorazione collettiva e detiene tuttora un ruolo di primo piano. Nel corso degli anni, Rapetti Alimentari prima e Foodservice dal 2007, ha esteso il proprio ambito di attività in Italia e all’estero con linee di prodotto specializzate, legate alla tradizione alimentare italiana, offrendo soluzioni innovative e diversificate per le varie tipologie di bisogni in tutti i settori della ristorazione: aziendale, scolastica, sanitaria, terza età, commerciale, banqueting, hotellerie e catering oltre alla gestione di servizi “globali” per l’assistenza pre e post vendita. “Attraverso la capacità di interpretare le dinamiche della moderna distribuzione e di anticipare le esigenze del consumo – osserva la Società – si sono raggiunti ottimi livelli di servizio sia per l’ampia scelta dei migliori prodotti presenti nel mercato, sia per possibilità di fornitura groupage con spedizione dai nostri magazzini, oppure dalle case produttrici per grandi volumi d’ordine con nostra assistenza diretta, o ancora come consulenti mettendo a frutto la nostra esperienza del “Made in Italy” per i gruppi di acquisto internazionali. Grazie alle moderne tecnologie e alla cura che applichiamo in ogni fase di distribuzione – prosegue la Società – garantiamo di raggiungere ogni giorno un gran numero di clienti con prodotti freschi, surgelati di grande qualità e con un ottimo rapporto qualità prezzo”. Gli ultimi dati disponibili relativi al conto economico risalgono al 2012 e riportano un valore della produzione pari a quasi 20 milioni di euro, un Ebitda di 650 mila euro e utili per 118 mila euro. Tutti valori in netta crescita rispetto all’anno precedente.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove emissioni, collocamenti, Obbligazioni High Yield

I commenti sono chiusi.