Obbligazioni Saipem 2,75% 2022: caratteristiche e rendimento

I nuovi bond senior Saipem (XS1591523755) offrono cedole a tasso fisso per cinque anni. Taglio minimo, 100.000 euro

di , pubblicato il
I nuovi bond senior Saipem (XS1591523755) offrono cedole a tasso fisso per cinque anni. Taglio minimo, 100.000 euro

Saipem ha lanciato il suo terzo bond senior a favore di investitori istituzionali. La società di trivellazioni del gruppo Eni ha infatti collocato con successo un’emissione obbligazionaria a tasso fisso a 5 anni anni, per un valore nominale complessivo di 500 milioni di euro.

 

L’emissione è stata effettuata da Saipem Finance International nell’ambito del Programma EMTN (Euro Medium Term Note) di Saipem in essere.

Gli ordini presentati dagli investitori internazionali hanno superato i 1.500 milioni di euro a conferma di quanto Saipem, nonostante le difficoltà incontrate a causa del crollo del prezzo del petrolio in questi ultimi anni, resti attraente fra gli investitori internazionali. Le risorse derivanti dal prestito (insieme a quelli già effettuati)  – spiega Saipem – saranno destinate al rimborso parziale della linea Bridge to Bond dell’importo originario di 1.600 milioni di euro, già ridotto a 1.400 milioni di euro nello scorso mese di agosto attraverso il primo utilizzo della nuova linea di credito garantita da Garantiinstituttet for Eksportkreditt (GIEK).

Obbligazioni Saipem 2,75% 2022

 

Nel dettaglio, il prestito obbligazionario Saipem Finance della durata di 5 anni ammonta a 500 milioni di euro, paga una cedola annua del 2,75% ed è stato assegnato al prezzo di re-offer di 100,00% con data di scadenza 5 aprile 2022 (codice ISIN XS1591523755). Il bond a tasso fisso e non convertibile staccherà una cedola annua di 2,75%, identica al rendimento, che quindi si è collocato nella parte bassa dell’ultima guidance, compresa tra 2,75% e 3%, dopo una prima indicazione in area 3%. Le obbligazioni, che saranno quotate sul segmento Euro MTF del Luxembourg Stock Exchange, sono state acquistate da investitori istituzionali prevalentemente in Francia, Germania, Italia e Regno Unito e sono negoziabili per importi minimi di 100.000 euro nominali. Il rating assegnato è Ba1 per Moody’s (stabile) e BB+ per Standard & Poor’s (negativo). Le prime indicazioni di prezzo in acquisto sul mercato Otc sono poco sotto la parità. Saipem ha già richiesto anche la quotazione sui mercati dometici EuroTLX e Mot , al pari dei precedenti bond già collocati.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,