Ferrarini colloca altri minibond per 5,5 milioni

Il minibond Ferarrini 5,625% 2020 (IT0005210445) sono negoziabili su Extra Mot Pro di Borsa Italiana

di Mirco Galbusera, pubblicato il
Il minibond Ferarrini 5,625% 2020 (IT0005210445) sono negoziabili su Extra Mot Pro di Borsa Italiana

Ferrarini torna ad emettere minibond. A distanza di 19 mesi dal suo primo lancio, la nota società agroalimentare italiana ha collocato un altro piccolo prestito obbligazionario della durata di 4 anni su Borsa Italiana, segmento ExtraMot Pro.

La precedente obbligazione Ferrarini era stata venduta presso investitori istituzionali per 30 milioni e offriva un interesse a tasso fisso pari al 6,375% fino ad aprile 2020. Ora, il buon momento del mercato e la forte richiesta degli investitori hanno permesso a Ferarrini di poter quotare un’altra tranche di minibond da 5,5 milioni di euro per 4 anni. Si è concluso così il collocamento sul mercato da parte di Banca Popolare di Vicenza della seconda tranche del minibond Ferarrini  L’importo finale del bond – spiega una nota – è stato fissato a 5,5 milioni euro con scadenza dicembre 2020. Banca Popolare di Vicenza, quale arranger dell’operazione, ha raccolto ordini sia in Italia che all’estero dando poi corso alla procedura di quotazione sul segmento ExtraMot Pro di Borsa Italiana.    

Obbligazioni Ferrarini tasso fisso 5,625% 2020  

Le obbligazioni senior di Ferrarini sono in negoziazione su Extra Mot Pro di Borsa Italiana dal 1 dicembre 2016 (IT0005210445) per tagli nominali di 100.000 euro e multipli analoghi. Il bond offre una cedola a tasso fisso del 5,625% su base semestrale il 1 dicembre e 1 giugno di ogni anno. Il rimborso avverrà in maniera ammortizzata fino a estinzione il 1 dicembre 2020. Secondo quanto riportato dal documento di ammissione alla quotazione in borsa, i proventi derivanti dall’emissione delle obbligazioni verranno impiegati dall’emittente a supporto del piano di espansione internazionale e per riequilibrare la struttura delle fonti di finanziamento. La crescita potrà avvenire tramite potenziali acquisizioni in Italia e all’estero cogliendo opportunità sugli approvvigionamenti, che consentiranno ulteriori efficientamenti produttivi con benefici dal punto di vista della marginalità.

Il giro d’affari Ferrarini supera i 250 milioni di euro

Ferrarini S.p.a. è tra le più importanti realtà del panorama agroalimentare in Italia, nella produzione e commercializzazione di salumi e formaggi. La specializzazione del Gruppo parte dal Prosciutto Cotto dove si posiziona come leader a livello nazionale a cui si affiancano le produzioni di Prosciutto Crudo di Parma e Culatello con Cotenna. La produzione del Parmigiano Reggiano DOP vanta il presidio da parte di Ferrarini dell’intera filiera – il foraggio, le bovine da latte, la lavorazione e la stagionatura – oltre che importanti riconoscimenti (prima azienda certificata del comprensorio del Parmigiano Reggiano). L’azienda opera a livello internazionale con una posizione di leadership in Asia, ed una forte presenza nei mercati Europei e negli Stati Uniti. Alla fine del 2015 Ferrarini aveva realizzato un giro d’affari di 252 milioni di euro, un margine netto di oltre 13 milioni e utili per 4,6 milioni di euro.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Minibond, Nuove emissioni, collocamenti

I commenti sono chiusi.