Deutsche Bank lancia bond perpetui per 3,5 miliardi

Tre nuove linee obbligazionarie Tier I in euro, dollari e sterline ampiamente sottoscritte grazie anche al supporto dell’aumento di capitale

di , pubblicato il
Tre nuove linee obbligazionarie Tier I in euro, dollari e sterline ampiamente sottoscritte grazie anche al supporto dell’aumento di capitale

Deutsche Bank al centro dell’attenzione degli investitori. Dopo la pubblicazione dei risultati trimestrali che hanno visto l’utile netto crollare del 34%, la banca tedesca ha dato il via libera a un aumento di capitale da 8 miliardi di euro in vista degli stress test europei. Deutsche Bank intende infatti emettere 360 milioni di azioni, grazie alle quali si prevede che il core Tier 1 dell’istituto salga all’11,8% rispetto al 9,5% calcolato nell’ultimo periodo. La famiglia reale del Qatar si è già impegnata a sottoscrivere 60 milioni di azioni per 1,75 miliardi di euro attraverso la Paramount Holdings, mentre i restanti 6,25 mld dell’aumento saranno offerti agli attuali azionisti. Contemporaneamente, Deutsche Bank ha annunciato l’emissione di un prestito obbligazionario subordinato che è già stato ampiamente sottoscritto da investitori istituzionali e qualificati. Obbligazioni perpetue Deutsche Bank in euro, dollari, sterline   [fumettoforumright]Secondo quanto riferito dall’agenzia Reuters, Deutsche Bank ha emesso oggi un bond perpetuo di tipo Additional Tier 1, suddiviso in tre tranche denominate in diverse valute, per un importo complessivo di 3,5 miliardi di euro, al fine di rispondere ai timori relativi alle proprie riserve patrimoniali. L’operazione, la prima del genere per la banca tedesca, permetterà all’istituto di migliorare il ‘levarege ratio’ di 24 punti base dall’attuale 2,5%, riferisce una fonte vicina al collocamento. La tranche denominata in valuta unica, callable dopo 8 anni, è stata collocata per 1,75 miliardi di euro, ed è provvista di una cedola del 6%. La porzione in valuta Usa, callable dopo 6 anni, cedola 6,25%, è stata assegnata per 1,25 miliardi di dollari. La parte in divisa britannica, dotata di una cedola al 7,125%, callable dopo 12 anni, è stata collocata per 650 milioni di sterline. Tutte le tranche saranno presumibilmente quotate, dice la banca tedesca in una nota, alla borsa di Lussemburgo.

Deutsche Bank ha agito come ‘sole bookrunner’ e, secondo quanto riferito da fonti a conoscenza dell’operazione, ha raccolto ordini per oltre 25 miliardi di euro. Al fine di soddisfare i nuovi requisiti regolamentari stabiliti per le banche europee all’insorgere della crisi finanziaria globale, Deutsche Bank ha in programma di raccogliere ancora, entro l’anno, un importo fino a 5 miliardi di euro tramite bond subordinati per mettere in sicurezza il proprio bilancio.

Argomenti: , , , ,