Deutsche Bank: il bond decennale in dollari rende il 4%

Le obbligaizoni Deutsche Bank 3,70% 2024 (US25152RXA66) rendono il 4% a scadenza e sono negoziabili su Borsa Italiana per tagli da 1.000 euro

di , pubblicato il
Le obbligaizoni Deutsche Bank 3,70% 2024 (US25152RXA66)  rendono il 4% a scadenza e sono negoziabili su Borsa Italiana per tagli da 1.000 euro

I bond Deutsche Bank in dollari rendono il 4%. L’obbligazione senior unsecured da 1,6 miliardi di dollari con scadenza maggio 2024 offre un rendimento del 4% lordo. Si tratta di un bond bancario emesso nel 2014 a 99,62, dal 10 maggio 2017 disponibile anche sul circuito ExtraMot di Borsa Italiana per importi minimi di 1.000 USD.

 

L’obbligazione decennale Deutsche Bank (Isin US25152RXA66) corrisponde un coupon a tasso fisso del 3,70% su base semestrale  con data di stacco 30 maggio e 30 novembre di ogni anno. Alla borsa di Francoforte scambia intorno a 98,55 pe run rendimento a scadenza del 4%. In due anni di scambi il titolo non ha mai superato la parità – fa notare un trader – anzi, è sceso fino a quota 93 lo scorso inverno sulla scia di un profondo ribasso delle quotazioni azionarie del gruppo bancario tedesco. Il rating del bond Deutsche Bank è BBB- per Standard & Poor’s e Baa2 per Moody’s.

 

Deutsche Bank: utile netto raddoppiato in primo trimestre

 

Deutsche Bank ha più che raddoppiato l’utile netto nel primo trimestre a 575 milioni di euro, in linea con le aspettative. I ricavi, invece, si attestato a 7,3 miliardi, in calo del 9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I risultati finanziari del primo trimestre del 2017 sono i primi dopo il completamento dell’aumento di capitale da 8,5 miliardi di dollari. La terza operazione di questo tipo dal 2013. La banca sta, inoltre, riunendo i business corporate finance e deal advisory con la divisione di trading sotto due strutture di investment banking cogestite. Gli sforzi del ceo della banca tedesca, John Cryan, non sono indifferenti, vista l’emorragia di clienti del terzo e quarto trimestre del 2016, preoccupati dalla reale solidità patrimoniale dell’istituto e dai patteggiamenti legali pendenti che lo vedono coinvolto.

Deutsche Bank è stata anche penalizzata dai costi più alti per finanziare le sue unità di trading e prestiti alla clientela. I ricavi dell’investment banking sono rimasti invariati, mentre quelli dell’asset management sono scesi.

Argomenti: