Cmc Ravenna lancia bond da 250 milioni di euro

L’emissione della nuova obbligazione che avrà durata 5 anni servirà per ottimizzare i costi finanziari e per rimborsare il bond 7,50% 2021

di , pubblicato il
L’emissione della nuova obbligazione che avrà durata 5 anni servirà per ottimizzare i costi finanziari e per rimborsare il bond 7,50% 2021

E’ tempo di bond anche per Cmc Ravenna, uno dei principali gruppi di costruzioni italiani. La Cooperativa Muratori e Cementisti ha annunciato che lunedì 3 luglio lancerà un’offerta di obbligazioni senior non garantite per un ammontare fino a 250 milioni di euro, con scadenza 2022 e non rimborsabili anticipatamente per i primi due anni.

 

I proventi netti delle obbligazioni Cmc Ravenna saranno utilizzati per ripianare alcuni debiti finanziari del gruppo, inclusa la parte attualmente utilizzata dell’esistente linea di credito revolving, il rimborso parziale di debiti a medio lungo termine e quello, sempre parziali, di debiti a breve termine.

 

Bond Cmc Ravenna 7,50% 2021

 

Cmc Ravenna è già presente sul mercato delle obbligazioni high yield con un bond da 300 milioni di euro che è stato lanciato nel 2014 e che ha scadenza nel 2021. L’obbligazione CMC Ravenna era stata prezzata alla pari offrendo un rendimento lordo del 7,50%. Si tratta di un bond senior unsecured (Isin XS1088811432 ), quotato presso la borsa del Lussemburgo e su extraMot di Borsa Italiana dove si negozia per importi minimi di 100.000 euro. Il bond paga un cedola fissa del 7,50% ed è callable a partire da luglio 2017. Le attuali quotazioni al 103% del valore nominale inducono a pensare che l’emittente potrebbe richiamare in anticipo l’emissione utilizzando il funding rinvenente dal collocamento delle nuove obbligazioni senior con scadenza 2022.

Argomenti: ,