CDP Reti 1,875%, le caratteristiche del nuovo bond

Le obbligazioni CDP Reti (IT0005117095) sono state collocate per 750 milioni sulla borsa di Dublino. Domande tre volte superiori l’offerta

di , pubblicato il
Le obbligazioni CDP Reti (IT0005117095) sono state collocate per 750 milioni sulla borsa di Dublino. Domande tre volte superiori l’offerta

CDP Reti, società controllata da Cassa Depositi e Prestiti, ha concluso il collocamento di obbligazioni per 750 milioni di euro. L’operazione, strutturata da Banca Imi, Bnp Paribas, Hsbc, Mediobanca, Societe Generale e UniCredit, è stata conclusa presso 150 investitori istituzionali che hanno presentato richieste complessive per 2,1 miliardi di euro. A Cdp Reti fanno capo le partecipazioni del 29,85% in Terna e del 28,98% in Snam. La società è controllata da Cdp, col 59,1%, State Grid Corporation of China, col 35%, e da investitori istituzionali italiani col restante 5,9%.   Obbligazioni CDP Reti 1,875% 2022   L’obbligazione senior CDP Reti (IT0005117095) sarà quotata presso la borsa di Dublino, negoziabile per tagli minimi di 100.000 euro e offrirà una cedola fissa annuale pari a 1,875% per sette anni. Il rendimento finale per i sottoscrittori sfiora 1,9% con un premio di 125 bp sopra il tasso midswap essendo il bond stato collocato a 99,909 a re-offer. A Cdp Reti Moody’s e Fitch hanno assegnato un rating rispettivamente Baa3 e BBB, entrambi con outlook stabile. La provvista riveniente dall’emissione sara’ destinata al rifinanziamento di una parte dell’attuale indebitamento.  L’anno scorso, contestualmente all’entrata di State Grid of China nell’azionariato di Cdp Reti, quest’ultima ha ottenuto un finanziamento da 1,5 miliardi (coperto al 45% da Cdp e per il 55% dalle banche), suddiviso in una linea di credito da 500 milioni a cinque anni e da un ‘bridge to bond’ da un miliardo. Nelle scorse settimane la struttura del debito è stata rivista, portando a 750 milioni sia la linea di credito sia il ‘bridge’. Dopo l’operazione odierna, la nuova struttura di debito di Cdp Reti sarà costituita dalla linea da 750 milioni e dal bond di pari entità, che va a rifinanziare il ‘bridge’ lasciando il livello complessivo del debito invariato.

  [fumettoforumright]

Argomenti: , , ,