BTp green 2045, ne compro altri a questi prezzi o attendo un ribasso?

Cerchiamo di capire se abbia senso comprare BTp green 2045 ai prezzi attuali o se sia preferibile attendere ulteriori ribassi

di , pubblicato il
BTp green 2045

Buongiorno, sono un suo appassionato lettore di articoli su Investireoggi. Volevo chiederle una dritta sul BTp green 2045. Ho comprato 45.000 euro un prezzo di 96 (il BTp ha fatto un max. di 103 ); ora quota circa 93. Secondo lei, è conveniente acquistare ora un’altra quota di 45.000 euro a questo prezzo o è meglio attendere ancora un ribasso del prezzo? Premetto che acquisto non per tenerlo fino a scadenza ma per guadagnare sulla variazione di prezzo. Grazie!

Risposta

Lo scorso anno, il Tesoro emise il suo primo BTp green con scadenza 1 aprile 2045 e cedola 1,5% (ISIN: IT0005438004). Come giustamente afferma il lettore, questo titolo ha prezzato un massimo di circa 103 da allora. Aggiungiamo che ha toccato un minimo di poco superiore a 92. Ieri, si aggirava in area 93 centesimi. Poiché il lettore lo ha acquistato a 96, sui 45.000 euro investiti riporterebbe oggi come oggi una perdita di circa 1.350 euro per via della svalutazione del capitale. Ma ciò solo se rivendesse il titolo. Attendendo la scadenza, infatti, maturerebbe una plusvalenza di 1.800 euro.

BTp green 2045, rendimenti ancora bassi

Tuttavia, ci dice che vorrebbe acquistarne una nuova tranche per ulteriori 45.000 euro e al fine di rivendere a prezzi più alti. Trattandosi di un bond longevo, il BTp green 2045 sarebbe sconsigliato acquistarlo a rendimenti così bassi. Ieri, offriva neppure l’1,95% lordo, circa la metà dell’inflazione di novembre. Storicamente, una simile scadenza in condizioni monetarie ordinarie rende intorno al 3%. Dunque, vi sarebbero margini per ulteriori ribassi dei prezzi e rialzi dei rendimenti. Pur supponendo che, in quanto green bond, il mercato sia disponibile a comprare il titolo a prezzi leggermente superiori a quelli di un bond ordinario, ancora non ci siamo.

La rivendita a prezzi più alti difficilmente potrà avvenire proficuamente da qui al breve e medio termine.

Ma considerando che manchino più di 24 anni alla scadenza, ci sarebbe con ogni probabilità tutto il tempo per assistere a una risalita delle quotazioni verso la pari e anche oltre. Tutto dipenderà dalle condizioni monetarie e dal rischio sovrano percepito per l’Italia. Come abbiamo avuto modo di far notare in altri articoli precedenti, quando i tassi sono bassi, bisogna acquistare bond a breve e quando sono alti bisogna acquistare bond a lungo. Diciamo che sarebbe opportuno aspettare che i prezzi scendano ancora un bel po’ prima di tornare a comprare nuovi BTp green 2045.

[email protected] 

 

Argomenti: , ,