'Tampone rapido Covid fai da te comodamente a casa, in quale Regione

Tampone rapido Covid fai da te comodamente a casa, ecco in quale Regione d’Italia

Tampone rapido Covid fai da te, come funzionerà e in quale Regione.

di , pubblicato il
Green Pass ospedale

Sarà l’Emilia Romagna la prima Regione ad attivare il tampone rapido fai -da-te per la fine e l’inizio della quarantena verosimilmente dal 18 gennaio. Da alcuni giorni sono cambiate le regole per la quarantena, in particolare per chi ha già fatto la terza dose o chi ha si è vaccinato da meno di 120 giorni.

Tampone rapido Covid fai da te, come funzionerà in Emilia Romagna

Il tampone da fare a casa avrà lo scopo di sfoltire le lunghe file davanti alle farmacie, a spiegare il funzionamento sarà l’assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini. Come funziona il test fai-da-te?
In pratica, chi è stato a contatto con un positivo o sintomatico potrà fare il tampone direttamente a casa. Se il test darà risultato positivo dovrà caricarlo online in un portale dedicato o tramite Fascicolo sanitario elettronico e rimanere in isolamento fino alla fine dell’isolamento previsto. Una volta terminata la quarantena, il soggetto potrà ripetere il test sempre da casa e se negativo potrà uscire. Da quanto si apprende, questa possibilità varrà solo per chi ha anche la terza dose di vaccino.

Solo per chi è vaccinato con tre dosi

Dunque, l’Emilia Romagna sarà la prima Regione a testare questo sistema. Il presidente Stefano Bonaccini, a “L’aria che tira” su La7 ha chiarito che è importante non far saltare il sistema di tracciamento, ecco perchè a chi ha fatto la terza dose sarà data la possibilità di usare “l’auto testing”. Il soggetto potrà acquistare il tampone fai da te in farmacia, si autotesterà a casa e se positivo dovrà solo mettersi in quarantena e segnalare online il risultato.

Nel caso di soggetti che hanno ricevuto la terza dose, il test si potrà fare dopo 7 giorni dalla positività e poi segnalare di essere guariti, mentre se il secondo tampone sarà ancora positivo, si dovrà continuare la quarantena.

Per i vaccinati con due dosi, al momento non è prevista questa possibilità, quindi se positivi dovranno restare in isolamento per 10 giorni prima del tampone di verifica dell’avvenuta negatività. Per i no-vax non è previsto nessun auto testing.

Vedi anche: Obbligo vaccino Covid over 50, a che punto siamo tra indecisi e irriducibili no vax

Argomenti: ,