Svezia e Danimarca, la Russia viola lo spazio aereo: le ripercussioni ed i possibili scenari

Cosa è successo negli ultimi giorni? Svezia e Danimarca denunciano la violazione dello spazio aereo da parte della Russia. Convocato l’ambasciatore.

di , pubblicato il
sanzioni russia

Aerei russi di ricognizione hanno violato nelle ultime ore lo spazio aereo di Svezia e Danimarca. A denunciare l’ultimo episodio, avvenuto nella notte tra il 29 e il 30 aprile, è il ministro degli esteri danese, Jeppe Kofod. Quest’ultimo ha denunciato come sia “totalmente inaccettabile e particolarmente inquietante nella situazione attuale”. Nella medesima giornata, appena un po’ più a nord, era andato in scena un altro sconfinamento, questa volta ai danni della Svezia. Si ritiene che possa essere il medesimo velivolo, che, dopo aver attraversato il cielo danese, avrebbe volato sullo spazio aereo svedese.

Cosa sta succedendo in Svezia e Danimarca?

Sembrerebbe un messaggio da parte della Russia, la violazione degli spazi aerei di Svezia e Danimarca non può non preoccupare. Il ministro danese Jeppe Kofod ha deciso di convocare l’ambasciatore russo e nella giornata di oggi dovrebbe avvenire l’incontro. Henrik Mortensen, portavoce del ministro della Difesa di Copenaghen, in merito a tale situazione comunica che sono intervenuti immediatamente due F-16 danesi. Ciò nonostante l’aereo russo ha violato i cieli della Danimarca per un lasso di tempo definito “molto breve”.
Sono però almeno altri due gli episodi di sconfinamento da parte dell’aviazione della Federazione Russa in Svezia e Danimarca. Nei primi giorni di aprile, infatti, come riportato dal quotidiano danese Jyllands-Posten, almeno quattro caccia russi hanno attraversato lo spazio aereo dove si trovava una nave armata di Copenaghen, anche se in acque internazionali. All’inizio di marzo, quando la guerra era agli inizi, due bombardieri russi Su-24, che potrebbero aver trasportato testate nucleari, avevano attraversato lo spazio aereo svedese all’altezza dell’isola Gotland, scortati da altri due velivoli Su-27.

I possibili scenari della violazione dei cieli di Svezia e Danimarca

La portavoce del ministero della Difesa svedese, Therese Fagerstedt, ha sottolineato, forse per non alzare la tensione, che le violazioni nei cieli di Svezia e Danimarca potrebbero essere stati non intenzionali. Eppure, sono in molti a vedere una sorta di messaggio da parte della Federazione Russa. L’idea che circola è che Mosca stia cercando di intimidire la Svezia (e probabilmente, di riflesso, la Finlandia), dal momento che si sono dette favorevoli a un ingresso nella Nato. È possibile infatti che quest’ultimo episodio di sconfinamento fosse di fatto rivolto soltanto alla Svezia e che sia stato soltanto per errore che il velivolo russo ha attraversato anche i cieli della Danimarca. La preoccupazione per un allargamento del conflitto resta elevata, anche perché le dichiarazioni che arrivano da Mosca diventano sempre più minacciose.
[email protected]

Argomenti: ,