Super Green Pass, tutte le misure ufficiali: cosa cambia per viaggi, ristoranti, teatri e stadi da dicembre

Super Green Pass, cosa cambia dal 6 dicembre.

di , pubblicato il
Super Green Pass

Dal 6 dicembre scatta il Super Green Pass che definisce nuove regole per Natale e restrizioni per chi non è vaccinato. Durante la conferenza stampa Draghi ha ribadito che per l’87% di italiani vaccinati sarà un Natale normale con negozi aperti, ristoranti e cinema. Da questa data il pass verde base sarà obbligatorio anche per alberghi, gli spogliatoi per l’attività sportiva, i servizi di trasporto ferroviario regionale e interregionale e i servizi di trasporto pubblico locale.

Super Green Pass, cosa cambia dal 6 dicembre

Dal 6 dicembre al 15 gennaio chi non è vaccinato non potrà accedere a numerosi servizi e luoghi ricreativi. Novità molto importante quella che riguarda i mezzi pubblici locali, infatti anche per salire su tram, metro e bus sarà necessario possedere il Certificato Verde. Che cosa cambia in sostanza con il Super Green Pass? In zona bianca la mascherina resta obbligatoria solo al chiuso mentre in zona gialla, arancione e rossa anche all’aperto ma sarà fondamentale averla sempre con sè.
Dal 6 dicembre ci saranno in pratica due Green Pass. Uno rafforzato per chi è guarito o vaccinato e uno base per chi non è vaccinato e si sottopone al tampone. Con il nuovo decreto il pass avrà una validità di 9 mesi e non più 12 come in precedenza dalla seconda dose di vaccino o dalla guarigione.

Differenza tra Green Pass rafforzato e Green Pass base

I non vaccinati, quindi con il solo tampone molecolare o antigenico, potranno solo andare a lavoro ed entrare nei supermercati, negozi, centri commerciali, dove peraltro il Certificato Verde non è richiesto. Non potranno invece andare al ristorante, nei bar, al cinema, teatro, musei e mostre, stadi, palazzetti, sale gioco, centri sportivi, feste, eventi e cerimonie al chiuso, pub, discoteche.

Anche per entrare nelle mense servirà il Green Pass rafforzato. Per quanto riguarda l’accesso alle palestre, alle piscine e ai circoli sportivi al chiuso, l’accesso sarà consentito già in zona bianca e gialla con il Green Pass base, quindi quello con il tampone mentre in zona arancione e rossa potranno accedere solo coloro che hanno quello rafforzato. Anche negli impianti sciistici sarà possibile accedere con il Green Pass base. Il Green Pass rafforzato avrà validità già in zona bianca, gialla e arancione per i non vaccinati mentre in caso di zona rossa le restrizioni valgono per tutti.

Nel nuovo decreto si parla anche di obbligo vaccinale dal 15 dicembre per docenti, militari, forze di polizia e sanitari. In zona gialla chi ha il Green Pass rafforzato non avrà l’obbligo di stare in 4 al tavolo e anche le discoteche possono rimanere aperte. In zona arancione, bar e ristoranti restano aperti ma al chiuso potranno entrare solo quelli che hanno il Green Pass rafforzato. Di fatto non saranno applicate restrizioni alla capienza di stadi, cinema e teatri.
Per quanto riguarda i viaggi all’estero, le regole rimangono le stesse. Servirà il Green Pass base per spostarsi e una volta tornati in Italia bisognerà compilare il Passenger Locator Form. Rimangono in vigore anche i corridoi turistici per Aruba, Maldive, Mauritius, Seychelles, Repubblica Dominicana, Egitto. Per viaggiare sui treni Alta Velocità aerei basta il Green Pass base.

Vedi anche: Dove potranno entrare e cosa potranno fare i no-vax senza il Super Green Pass, la lista delle attività off-limits

Argomenti: ,