Sondaggi politici al 25 marzo: Giuseppe Conte il leader più amato

Sondaggi politici Ipsos fine marzo: alleanza vicina tra Pd e M5S.

di , pubblicato il
Sondaggi politici 6 maggio

Con il 61% delle preferenze da parte degli intervistati, Giuseppe Conte è il leader politico italiano che gode del più alto gradimento nel nostro Paese. È quanto emerge dai nuovi sondaggi Ipsos, diffusi durante l’ultima puntata di DiMartedì su La7 questa settimana. Al secondo posto il ministro della Salute Roberto Speranza, che guadagna il 41%, terza Giorgia Meloni con il 37%. La numero uno di Fratelli d’Italia è davanti anche a Matteo Salvini, con il leader della Lega Nord soltanto quarto con il 33% delle preferenze, seguito a un punto di distanza da Enrico Letta.

Al sesto posto, invece, Silvio Berlusconi: l’ex Cavaliere, attualmente ricoverato al San Raffaele di Milano per accertamenti di routine, guadagna il 29%. Infine, nelle retrovie troviamo Vito Crimi, ex reggente del Movimento 5 Stelle, dato al 18%, e Matteo Renzi, il cui nome è stato fatto dal 12% degli elettori intervistati.

Giuseppe Conte incontra Enrico Letta

Il leader in pectore del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte si è incontrato nella giornata di ieri con Enrico Letta, tornato di recente in Italia per raccogliere il testimone di Nicola Zingaretti alla guida della segreteria del Pd. I democratici e i 5 Stelle non hanno nascosto il progetto di consolidare un’alleanza in vista delle prossime elezioni politiche, alleanza che al momento pare l’unica opzione possibile per riuscire a contrastare la coalizione di Centrodestra.

Sempre più vicina l’alleanza tra Partito democratico e Movimento 5 Stelle

Al termine del colloquio, durato circa un’ora, l’ex presidente del Consiglio Conte ha sottolineato come il Pd sia un interlocutore privilegiato del Movimento, aprendo a una corsa comune alle elezioni amministrative di quest’anno. Parole al miele anche quelle pronunciate da Enrico Letta: “Un primo faccia a faccia molto positivo”, ha detto il neo segretario del Partito democratico, alle prese negli ultimi giorni con un primo significativo cambio ai vertici del partito, vale a dire la nomina di due donne nel ruolo di capogruppo sia alla Camera che al Senato.

Vedi anche: Sondaggi politici al 24 marzo, la Lega vola, ma il PD torna in partita

[email protected]

Argomenti: ,