Sciopero trasporti 1 giugno 2021: orari e fasce di garanzia treni e mezzi pubblici

Sciopero dei trasporti il 1 giugno, che cosa sapere sullo stop dei mezzi pubblici.

di , pubblicato il
Sciopero trasporti

Domani, martedì 1 giugno, ci sarà uno sciopero trasporti nazionale dei dipendenti del trasporto pubblico locale della durata di 24 ore. Lo hanno indetto le sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Faisa Cisal, Ugl Fna e Uiltrasporti. Si tratta del terzo sciopero a livello nazionale del settore trasporti da inizio anno, dopo quelli proclamati l’8 febbraio e il 26 marzo. Alla base della protesta il contratto collettivo di lavoro scaduto da oltre tre anni, per il quale i sindacati chiedono al governo il rinnovo.

Sciopero trasporti 1 giugno 2021: salve le fasce di garanzia

In occasione dello sciopero dei trasporti di domani, martedì 1 giugno, saranno numerosi i disagi per i cittadini che sono soliti spostarsi con i mezzi pubblici, con possibili ritardi e cancellazioni sull’intero territorio nazionale. Le fasce di garanzia saranno comunque salve: ciò significa che le corse partiranno regolarmente fino alle 9 (a patto che prevedano l’arrivo a destinazione entro le 10:00), per poi riprendere dalle 17. Lo sciopero interesserà invece la fascia oraria che va dalle 9:01 alle 16:59.

Sciopero treni e mezzi pubblici locali

Critica la situazione a Milano e nel resto della Lombardia, dove sono a rischio le corse dei treni Trenord e del Malpensa Express, il treno che collega le stazioni ferroviarie Milano Cadorna e Milano Centrale all’aeroporto di Malpensa. Sono inoltre previsti disagi per i mezzi appartenenti alla società Atm. Per quanto riguarda le linee su strada e metropolitana, a Milano e nel resto della regione Lombardia il personale incrocerà le braccia dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio. Aderisce allo sciopero anche la segreteria di Orsa Trasporti.

Nel mese di giugno un altro sciopero nazionale interesserà il settore aereo

Tra meno di tre settimane, in data 18 giugno, sarà indetto lo sciopero nazionale del personale Enav, mobilitazione che interesserà l’intero settore aereo.

I dipendenti non lavoreranno per 4 ore, dalle 13 alle 17. Si tratta, quindi, di un altro stop che va ad aggiungersi a quelli previsti per il mese di giugno e che come accade in questi casi vanno a provocare disagi per chi deve spostarsi con i mezzi pubblici.

Vedi anche: Turismo e vacanze estate 2021 tra spiagge a numero chiuso e notti gratis in hotel

[email protected]

Argomenti: ,